Prima Pagina | Economia e lavoro | Arezzo ha firmato la "Carta di Matera"

Arezzo ha firmato la "Carta di Matera"

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Arezzo ha firmato la "Carta di Matera"

Adesione del Comune di Arezzo all’iniziativa promossa dalla Confederazione Italiana Agricoltori

 

L’assessore Michele Colangelo e il Direttore dela Confederazione Italiana Agricoltori della Provincia di Arezzo, Stefano Del Pace, hanno firmato stamani la “Carta di Matera”.

Si tratta dell’adesione ad un’iniziativa nazionale tesa alla “valorizzazione dell’agricoltura attraverso il pieno riconoscimento del suo ruolo nel settore economico e produttivo che, per competere, ha bisogno di potersi sviluppare in modo dinamico, di adattare caratteristiche produttive e strutture e di stare sul mercato e di produrre valore aggiunto e reddito”.

La “Carta” prevede una serie di impegni concreti: “promozione dell’aggregazione imprenditoriale, ricambio generazionale, accorciamento e potenziamento delle filiere, sostegno dell’innovazione. Sviluppo delle attività plurime e multifunzionali dell’impresa agricola, dall’accoglienza turistica alla produzione di energia; dal ruolo attivo nella manutenzione del territorio allo sviluppo dell’agricoltura sociale (fattorie didattiche ed educazione ambientale, agri-asili e campi estivi per i bambini, accoglienza per gli anziani, servizi di prossimità per le comunità locali, etc.).  Valorizzazione ambientale e paesaggistica basata sulla promozione delle opportunità, superando impostazioni vincolistiche e di mera conservazione, con il sostegno alle iniziative di filiera corta, con la valorizzazione delle attività di servizio che l’impresa agricola può svolgere, fino alla revisione degli strumenti urbanistici, spesso poco attenti alle esigenze degli agricoltori”.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0