Prima Pagina | Eventi e spettacoli | Riparte Happy Street. Da sabato 26 novembre in Piazza San Michele

Riparte Happy Street. Da sabato 26 novembre in Piazza San Michele

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Riparte Happy Street. Da sabato 26 novembre in Piazza San Michele

Un’iniziativa del Comune di Arezzo, assessorato alle politiche giovanili, in collaborazione con la sezione soci Unicoop di Arezzo e l’Associazione D.O.G.

 

Informazione e formazione, prevenzione e continuità. Sono queste le parole chiave e di successo di Happy Street, le uscite degli Operatori di Strada che fanno parte del progetto “Un altro sabato” dell’assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Arezzo, realizzato con il contributo della sezione Soci Coop di Arezzo dell’Unicoop Firenze.

L’assessore Marco Donati: “Il Comune prosegue in una politica di coinvolgimento e di ascolto dei giovani per ciò che attiene le loro serate all'insegna del sano divertimento. Andiamo a cercarli dove si aggregano per renderli maggiormente consapevoli di quanto siano importanti pratiche di prevenzione per la loro salute e la loro sicurezza”.

Con la ripresa delle abitudini invernali da parte dei gruppi di ragazzi di Arezzo e di quelli che dal resto della provincia vengono in città per passare il sabato sera, torna anche la postazione degli operatori di strada dell’Associazione D.O.G. che continuano così l’attività di prevenzione dei comportamenti a rischio nel centro città, soprattutto quelli  legati all’uso di alcool e di sostanze. Fasce di età diverse si alternano alla postazione in orari serali diversi e ogni volta l’intervento si calibra, si modifica quasi in automatico, con forme di aggancio, linguaggio e strumenti diversi. Dalle foto al computer, dai gadget ai questionari, dai preservativi ai braccialetti star light.

Tutto serve per avere alla postazione ragazzi pronti a recepire in poco tempo informazioni corrette e capire se, ad esempio, i nei maggiorenni possono mettersi alla guida dell’auto, quali sono i rischi fisici prima che legali a cui vanno incontro, anche se non superano la soglia di legge dello 0,5% di tasso alcolemico.

Strumenti utili in questo caso sono i righelli informativi, gli alcol test monouso, più comunemente chiamati palloncini e gli alcool test elettronici che danno il tasso alcolemico preciso per ogni singola persona. Con la nuova normativa e per far passare una cultura di prevenzione superiore, gli operatori di strada si sono dotati anche di alcuni pre-test, apparecchi elettronici dello stesso tipo in dotazione alle forze dell’ordine, che permettono di far capire le diverse fasce di rischio e sono molto utili per i neopatentati per i quali la legge prescrive un tasso alcolemico pari a zero.

“Le uscite degli operatori di strada si alterneranno tra la consueta postazione di Piazza San Michele e quella di Piazza Sant’Agostino, dove c’è un’utenza diversa, ma comunque giovane - ha dichiarato il Presidente della D.O.G. Roberto Norelli - ogni volta il nostro intervento si rimodulerà in base al contesto in cui saremo. Con noi operatori ci saranno a turno anche i peer educator formati nei corsi che teniamo nelle varie zone della Provincia di Arezzo”.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0