Prima Pagina | L'opinione | Fanfani possibile sottosegretario

Fanfani possibile sottosegretario

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Fanfani  possibile sottosegretario

L’ipotesi è tutt’altro che peregrina. Gli addetti ai lavori già ne parlavano da tempo. Se dovesse accadere in primavera si tornerebbe a votare per le comunali ad Arezzo

 

 

 

Sarà Monti ad avere l’ultima parola sulle nomine, ma intanto Alfano, Bersani e Casini stanno stilando una lista di nomi da sottoporre al Presidente del Consiglio. La figura di Beppe Fanfani, come ormai gli aretini amichevolmente lo chiamano, riassume in sé diversi aspetti positivi.

1)  E’ un tecnico. Ed un tecnico di indiscusso valore. La conoscenza del diritto del nostro sindaco è fuori discussione. Si potrà contestargli politicamente tutto, ma non certo il suo lato professionale, che ne ha fatto uno degli studi di diritto penale e civile più noti del foro.

2)  Non fa più parte della casta.

3) Porta un cognome che per gli ex democristiani è come un marchio DOC. Sponsorizzato dal PD sarebbe giocoforza graditissimo anche dall ‘UDC

4)  Una interruzione prima del 30’ mese di mandato, gli permetterebbe di ripresentarsi nuovamente alla carica di sindaco, nel caso il governo Monti dovesse cadere rapidamente

5) Entrare nel governo, e in un governo di unità nazionale che è stato chiamato al salvataggio della patria, è l’indubbio coronamento ad una carriera politica che ha visto pochi insuccessi.

L’aspetto negativo più evidente, è che questo governo per sua natura e per ordine delle cose, vedrà una sola estate. Ma non c’è dubbio che stando così le cose è facile prevedere che anche  il prossimo esecutivo sarà sostenuto da una maggioranza di centro sinistra. Se sarà stato in grado di fare un buon lavoro, cosa di cui non dubitiamo, potrebbero aprirsi nuove e più interessanti prospettive.  

Ci dispiace solo che perderemmo un lettore.  Ma  è un sacrificio che si può fare…

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0