Prima Pagina | Politica società diritti | IDV. Manneschi: “Il Sindaco censuri il comportamento di Afm”

IDV. Manneschi: “Il Sindaco censuri il comportamento di Afm”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
IDV. Manneschi: “Il Sindaco censuri il comportamento di Afm”

 

“L’interruzione del servizio di riscossione delle prenotazioni (ticket) da parte delle farmacie aretine è una protesta inqualificabile, sia per il danno e i disagi che crea ai cittadini, sia sotto un profilo squisitamente giuridico, in quanto prefigura l’ipotesi di interruzione di pubblico servizio”, commenta Marco Manneschi, Vicecapogruppo Idv in Consiglio regionale. “Una reazione da parte dei farmacisti ingiustificata e decisamente sproporzionata rispetto all’introduzione della modalità di consegna in ‘dispensazione diretta’ dei farmaci, modalità che riguarderebbe una minima parte della popolazione”.

“Le interminabili code al CUP cui stiamo assistendo in questi giorni – continua Manneschi - sono solo le prime conseguenze della protesta che, a detta dei farmacisti, prevede nei prossimi giorni la sospensione totale del servizio CUP, andando a ‘bastonare’ ulteriormente i cittadini che hanno bisogno di visite mediche”.

“L’adesione alla protesta da parte di AFM, l’azienda partecipata del comune di Arezzo – prosegue Manneschi - è gravissima e sono portato ad escludere che, nel contratto di servizio, possa essere prevista una simile possibilità, tramite la quale l’azienda sostiene e partecipa attivamente a creare le condizioni di disagio e disservizio verso i cittadini aretini, che sono poi i veri ‘proprietari’dell’azienda stessa”.

“Come Italia dei Valori – conclude Manneschi - chiediamo al Sindaco di valutare ogni azione per far cessare la protesta e per censurare il comportamento dell’azienda partecipata AFM, compresa l’eventuale risoluzione in danno dell'affidamento delle quote (80%) al privato”.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0