Prima Pagina | Politica società diritti | “Servizio idrico integrato: interrogazione urgente per sollecitare l’attuazione degli indirizzi del Consiglio”

“Servizio idrico integrato: interrogazione urgente per sollecitare l’attuazione degli indirizzi del Consiglio”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
“Servizio idrico integrato: interrogazione urgente per sollecitare l’attuazione degli indirizzi del Consiglio”

Dichiarazione di Roberto Barone, capogruppo consiliare Italia dei Valori

 

Dopo più di tre mesi dall’approvazione  in Consiglio Comunale dell’atto di indirizzo mirato ad avviare il percorso verso la ripubblicizzazione del Servizio Idrico Integrato, a oggi nessuna azione è stata ancora intrapresa per promuovere in AATO 4 una revisione del piano d’ambito e la revisione immediata delle tariffe alla luce dell’abrogazione della norma sulla “adeguata remunerazione” del 7% del capitale investito. Non si è proceduto nemmeno alla nomina dei rappresentanti del Comune di Arezzo nel C.d.A. dell’AATO 4 ai quali avremmo dovuto assegnare una serie di precisi indirizzi tra i quali la ripubblicizzazione e la rimodulazione tariffaria.     

 Dopo il successo referendario che ha decretato di fatto la volontà popolare di voler tornare a una gestione pubblica di un bene comune come l’acqua e senza il carico dei profitti, occorre che venga  attuato con urgenza ciò che i cittadini attendono e che il Consiglio ha deliberato.

Per questo motivo presenterò al Sindaco un’interrogazione urgente nella prossima seduta di Consiglio Comunale del 16 novembre con la quale chiedo di conoscere se intende intraprendere le suddette azioni e se ritiene, considerato il tempo già trascorso dall’approvazione dell’atto di indirizzo,  di provvedervi con l’urgenza che la problematica richiede e che i cittadini si aspettavano dopo l’esito referendario.  

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0