Prima Pagina | Politica società diritti | GRANDE SUCCESSO PER IL PROGETTO DEL “SUPERPATENTINO”

GRANDE SUCCESSO PER IL PROGETTO DEL “SUPERPATENTINO”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
GRANDE SUCCESSO PER IL PROGETTO DEL “SUPERPATENTINO”

Oltre 1.000 gli studenti che hanno già aderito ai corsi, che hanno preso il via questa settimana nella Cittadella della Sicurezza Stradale “Strasicura”

 

 

Un successo oltre le previsioni. Così i promotori del progetto “superpatentino”, destinato ai ragazzi delle scuole medie superiori, hanno definito le adesioni raccolte a poco più di un mese dalla firma del protocollo che gli ha dato il via e attraverso il quale sarà promossa l'educazione stradale nelle scuole e saranno programmati e disciplinati i corsi di preparazione e le prove teoriche e pratiche per l'ottenimento del certificato di idoneità alla guida del ciclomotore previsto dalle normative. Il progetto, rivolto a coloro che compiranno il 14° anno di età entro il 31 agosto 2012, prevede l'organizzazione di corsi di guida sicura presso la Cittadella per la sicurezza stradale, di preparazione alla prova di controllo delle cognizioni e di svolgimento della prova stessa e dalla prova pratica di guida su ciclomotori propedeutiche al rilascio del certificato di idoneità alla guida del ciclomotore. “Ad oggi sono già oltre 1.000 i ragazzi che hanno aderito, più della metà di quelli che avrebbero potuto farlo che sono in tutto 2.000 -, annuncia l'Assessore Ruscelli. Questo significa che, per usare una metafora appropriata all'argomento, abbiamo imboccato la strada giusta per proporre un'idea formazione e di qualificazione dei nostri ragazzi. Siamo confortati, in questo, dal fatto che il lavoro cominciato qualche anno fa con il progetto 'Caschiamoci' sull'educazione stradale delle nuove generazioni sta producendo effetti positivi, come dimostrato dal dato relativo agli incidenti stradali che ci vede, nella fascia di età compresa tra i 14 e 18 anni, sensibilmente al di sotto della media regionale”. La forza del progetto, hanno sottolineato gli altri promotori che sono Aci, Prefettura, autoscuole, Sert, Ufficio Scolastico provinciale, Fondazione Monnalisa e Cittadella per la sicurezza stradale “Strasicura”, è stata quella di riuscire a mettere insieme tutti i soggetti interessati rovesciando la piramide e partendo dal basso, in un'esperienza che è unica nel panorama nazionale. I primi 50 studenti sono stati ospitati dalla Cittadella “Strasicura” martedì, e da qui alle vacanze di Natale tutti i 1.050 che hanno aderito all'iniziativa saranno calendarizzati e riceveranno la loro formazione. Da sottolineare una collaborazione sempre più stretta con i Sert e con le Misericordie del territorio, mentre il servizio vitto è stato affidato alla cooperativa sociale “L'accoglienza” che costituisce un'occasione di lavoro per ragazzi con disagi di tipo psichico.

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0