Prima Pagina | Economia e lavoro | UN AUTUNNO CALDO PER OROAREZZO

UN AUTUNNO CALDO PER OROAREZZO

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
UN AUTUNNO CALDO PER OROAREZZO

TANTA OREFICERIA MA ANCHE VINO, ARREDAMENTO E AGRITURISMO. GRANDE ATTESA PER “LAST MINUTE”, FIERA DELL’ORO CASH AND CARRY.

 

Erano gli inizi del 2010 quando il polo fieristico aretino iniziava un nuovo corso.

Cambio di management, di strategia imprenditoriale, persino di denominazione (da Centro Affari e Convegni ad Arezzo Fiere e Congressi). A nemmeno due anni di distanza si possono già apprezzare i risultati di questo cambio di rotta che ha portato Arezzo Fiere e Congressi a posizionarsi nell’elite della proposta fieristica nazionale.

“Abbiamo lavorato per connotarci al meglio nella top class del mercato fieristico– spiega Raul Barbieri, Direttore di AFC – cercando di migliorarci sotto tutti i punti di vista. Da quello squisitamente strutturale, con un ampliamento degli spazi che ci ha portato a raggiungere i 24mila mq di superficie espositiva, ai servizi offerti agli espositori e ai visitatori fino alla comunicazione delle nostre attività, che abbiamo decisamente intensificato. Questo ci ha portati a diventare un punto di riferimento importante nel settore fieristico e ci consente ora di consolidare gli appuntamenti classici e di proporne di nuovi”.

E infatti il calendario autunnale di Arezzo Fiere e Congressi si preannuncia particolarmente caldo. La parte del leone continua ovviamente a farla il settore orafo, punta di diamante del polo fieristico aretino. In attesa dell’appuntamento principe, quello di Oroarezzo previsto per marzo, saranno diversi gli eventi “griffati” AFC e non solo ad Arezzo. Nell’ottica di un concetto di co-marketing con le aziende espositrici, che è certamente tra i punti di forza della filosofia di Arezzo Fiere e Congressi, è stato messo a punto un calendario fitto di appuntamenti.

Dal 5 al 7 ottobre Oroarezzo offrirà ad una short list di 15 aziende aretine la possibilità di incontrare importanti operatori americani, messicani e canadesi nel cuore di Manhattan, per una full immersion nel mercato a stelle e strisce.

Quindi, un altro workshop, anche se in forma sperimentale, con altre 15 aziende, questa volta negli Emirati Arabi, anche questo in ottobre.

“Le presenza all’estero sono fondamentali – sottolinea Barbieri – e rappresentano un indispensabile biglietto da visita sia per Arezzo Fiere e Congressi che per l’intero distretto orafo aretino. Ma ovviamente non dimentichiamo l’importanza di organizzare appuntamenti in casa. Ecco quindi Incontri d’Autunno, dal 17 al 19 ottobre: 50 big buyer per un evento assai apprezzato dalle aziende. E poi Last Minute, 20 e 21 novembre, che ha come obiettivo creare un punto di contatto tra aziende interessate alla vendita diretta “sul pronto” e operatori italiani ed esteri orientati all’acquisto con questa modalità. Il mercato cambia, la filiera distributiva si accorcia e AFC ha pensato di organizzare una situazione che permetta alle parti di incontrarsi e fare business”.

Senza dimenticare Gold Up, la prestigiosa mostra realizzata in collaborazione con Vogue Gioiello, che continua nel suo apprezzatissimo tour mondiale (dopo l’esordio di Las Vegas e le tappe cinesi, attualmente è a Santiago del Cile) e Gold Hat_Titude, esclusivo mix tra le creazioni di un’icona della moda come Borsalino e un team di orafi aretini, è in mostra in questi giorni ad Hong Kong nell’ambito della Jewellery&Gems Fair.

Quindi un autunno veramente intenso e molto “gold”.

“Ma non solo gold – puntualizza Barbieri – perché tra i successi di questi due anni di attività non possiamo non inserire la crescita di credibilità che il nostro Centro ha ottenuto anche in altri settori. Tante mostre di successo, alcuni eventi che definirei unici, tipo la mostra “Dinosauri della Patagonia” o ArtExpo, con una preziosa mostra dedicata a Sironi. E per autunno sono in calendario Tuscany Wine, fiera dedicata ai vini toscani realizzata in collaborazione con Vinitaly, dall’8 al 10 ottobre. Ancora ad ottobre grande spazio all’arredamento, con Abit.Ar, il salone dell’Arredamento, con il nuovo Salone degli Sposi di Arezzo e per finire con uno dei appuntamenti storici di AFC, vale a dire Agrietour che dall’11 al 13 novembre porterà ad Arezzo tutto il mondo dell’agriturismo”.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0