Prima Pagina | Cronaca | MONTAGNANO: IL “PALIO DELLA NANA” NON E’ AUTORIZZATO. FERMATO DAI NAS

MONTAGNANO: IL “PALIO DELLA NANA” NON E’ AUTORIZZATO. FERMATO DAI NAS

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
MONTAGNANO: IL “PALIO DELLA NANA” NON E’ AUTORIZZATO. FERMATO DAI NAS

Un’azione congiunta tra il WWF, ENPA, OIPA e LAV di Arezzo e il Ministero dell’Ambiente ferma la corsa delle anatre non autorizzata. L’intervento dei NAS decisivo per bloccare l’evento.

 

 
Le associazioni animaliste e ambientaliste del territorio aretino ringraziano i NAS e il Ministero dell’Ambiente per il tempestivo intervento che ieri pomeriggio (domenica) ha impedito lo svolgimento del “Palio della nana” di Montagnano (AR),  non in linea con la normativa vigente (L.R. 59/2010).
La corsa era già stata segnalata in passato per il maltrattamento inferto alle anatre, caricate a forza su dei carretti e fatte correre all’impazzata per le strade del paese tra le urla della folla in nome di una vecchia tradizione locale.
Interrotta qualche anno fa proprio per gli stessi motivi, secondo la legge gli organizzatori avrebbero dovuto chiedere l’autorizzazione al Comune di Monte San Savino e alla ASL ed iscrivere la manifestazione all’interno di un apposito elenco regionale. Per tali inadempienze è stata interrotta ieri pomeriggio, a poche ore dall’inizio della corsa, dai NAS inviati dal Ministero dell’Ambiente.
Un particolare ringraziamento alla ASL di Arezzo che ha collaborato all’azione.
Ci auguriamo che manifestazioni come questa, che purtroppo impiegano ancora animali per dare spettacolo, siano presto annullate definitivamente, perché un paese civile rispetta tutti gli animali e non deve far uso di questi per il proprio divertimento.
 
 
ENPA - Alessandra Capogreco
WWF - Simona Perugini
LAV - Marco Gallorini
OIPA - Sara Giuliattini
 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0