Prima Pagina | Lo Sport | Le pagelle di Deruta-Arezzo

Le pagelle di Deruta-Arezzo

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Le pagelle di Deruta-Arezzo

 

 

BUCCHI 5 Il Deruta tira solo da fuori area e lui addomestica un paio di conclusioni pericolose con l’autorevolezza solita. Poi un rimbalzo malandrino gli fa fare la figura del debuttante: uscita a vuoto, porta sguarnita e gol del pari. Un errore da Gialappas. Capita anche ai migliori.

 

GALASSO 6 Gioca mezz’ora col freno a mano tirato: intimorito, pasticcione e poco preciso. Va meglio nella ripresa, quando conquista l’angolo del primo gol e se non altro ci mette nerbo e cervello.

MENCARELLI 6.5 Comincia in sordina, sbagliando qualche palla di troppo anche negli appoggi sul compagno di linea Rubechini. Poi risale la corrente e tira fuori una ripresa gagliarda e combattiva.

CRESCENZO 6.5 Corre tanto, a volte perfino troppo, smarrendo lucidità. Però è sempre sul pezzo, recupera un sacco di palloni e nei piedi ha belle geometrie. Un ragazzino vispo.

PUCCI 6.5 Cioci svaria in appena trenta metri quadrati e nonostante i 21 anni di differenza, non è complicato tenerlo a freno. A volte gioca al limite tra disinvoltura e incoscienza. Finché gli va bene, tanto di cappello.

PECORARI 7 Si concede solo un disimpegno sbagliato di testa. Per il resto, una prestazione impeccabile.

BOZZONI 7 Intraprendente, mobile, guizzante. In certi casi anche fumoso e poco concreto. Al posto giusto nel momento giusto quando c’è da sospingere in rete il corner di Rubechini. Ha la faccia da bambino e tanta qualità.

RUBECHINI 6.5 Quelli del Deruta lo randellano senza requie. Ci mette una mezz’oretta a entrare in partita, poi comincia a bombardare la porta di Zucconi. Due missili sibilano vicini all’incrocio, uno si stampa sul palo a portiere battuto. Nel suo momento migliore, tra lo stupore generale, viene sostituito (st 15’ Piscopo 7 Bel passo, bella corsa, buona tecnica. Entra e fa quel che deve fare, cioè creare superiorità numerica. Due ottime scorribande e il gol da tre punti. Splendida giornata).

RASO ng Una sgassata delle sue, un contropiede pericoloso e il dolore alla coscia. Esce tra le imprecazioni del pubblico che l’aveva visto tonico (pt 14’ Pozzebon 5.5 Fa a spallate con tutti quelli del Deruta, ci mette l’anima ma gli manca ancora la giocata importante).

SPERANZA 6.5 Rispetto al solito, sbriga solo l’ordinaria amministrazione. Con il piede dolce, toccando centinaia di palloni, ma senza guizzi.

MARTINEZ 6.5 Viene dietro a prendere palla e botte, si mangia un gol quasi fatto, sbatte contro Ciurnelli e Bigi. Spicca il volo nell’ultima mezz’ora, propiziando il 2-1. Di lì in avanti fa a fette il Deruta e chiude tra gli applausi.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0