Prima Pagina | L'opinione | La manovra economica avrà effetti depressivi

La manovra economica avrà effetti depressivi

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
La manovra economica avrà effetti depressivi

Il capitolo sulle provincie è stato derubricato: diventerà un disegno di legge costituzionale, la cui approvazione viene comunque rinviata ai posteri.

 

 

Avrà effetti depressivi. E' il giudizio della Banca d'Italia sulla manovra in discussione al Senato. Gli "Accordi di Arcore", cosi possiamo definire i risultati del vertice politico, non modificano sostanzialmente il giudizio. Vediamo cosa ne uscira' dal Parlamento. Intanto si sono rinviate alle calende greche le riforme strutturali che avrebbero consentito all'Italia di liberarsi da lacci e lacciuoli che scoraggiano qualsiasi investimento: le Province, le Comunita' Montane, il Consigli circoscrizionali o municipali come a Roma che hanno ben 500 consiglieri, i Bacini Imbriferi, gli Ato, i  Consorzi di varia natura, ecc., che costano al contribuente ben 7 miliardi di euro e che hanno il compito di rendere difficile la vita ai cittadini e a chiunque voglia fare impresa. L'accordo prevede la loro abolizione e le competenze saranno trasferite alle regioni, attraverso una legge costituzionale.

Il capitolo è stato dunque derubricato: diventerà un disegno di legge costituzionale, la cui approvazione viene comunque rinviata ai posteri.

Una occasione mancata, ma a pagare sono sempre gli stessi.

Lo dice il dito di Bossi.

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0