Prima Pagina | Politica società diritti | DIVIETO DI SOSTA: SCATTA LA “MULTA DIGITALE”

DIVIETO DI SOSTA: SCATTA LA “MULTA DIGITALE”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
DIVIETO DI SOSTA: SCATTA LA “MULTA DIGITALE”

Nelle aree ad alta densità di violazione, la PM farà ricorso alla telecamera

 

 

Tempi duri per il “furbetti della sosta”, quelli che parcheggiano in divieto e accorrono a spostare l’auto al primo fischio del vigile. Tra poco, nelle zone a più alta densità di violazione, la Polizia Municipale userà la telecamera per riprendere, tutte insieme e in contemporanea, le auto. Quindi perfetta eguaglianza di fronte al foglietto rosa che, in questo caso, passa alla storia e viene sostituito dall’immagine digitale. La pattuglia della Pm, infatti, dopo la ripresa tornerà in sede e preparerà gli atti inviando il verbale per posta al domicilio dei proprietari delle auto in divieto di sosta. Sette le aree che, per adesso, saranno interessate da questo nuovo servizio: Via Michelangelo; Via Petrarca; Via Montefalco; Via Lorenzetti; Via Fonte Veneziana; Viale Mecenate e Via Duccio Da Boninsegna.

“Il ricorso alla telecamera – spiega la Comandante della Pm, Valeria Meloncelli – si è reso necessario per le situazioni dove un intervento ordinario di controllo della sosta si è dimostrato inadeguato, come in via Michelangelo o in via Petrarca.  In questi casi infatti l’arrivo della pattuglia provoca un allontanamento di una parte dei veicoli in sosta, mentre vengono sanzionati solo alcuni dei trasgressori. Inoltre al termine del controllo, i veicoli tornano a sostare in maniera irregolare,  creando una situazione di disagio per la circolazione stradale di veicoli e pedoni.  Infine la presenza di numerose auto e, di conseguenza, conducenti, può creare condizioni di criticità per gli operatori della Polizia Municipale che si trovano in alcuni frangenti a dover verbalizzare contemporaneamente violazioni a più persone”.

L’Amministrazione ha già acquistato la telecamera e questa “entrerà in servizio” nel mese di settembre. “Stiamo facendo di tutto per evitare la sosta selvaggia – commenta il Sindaco Fanfani. Abbiamo aperto il parcheggio Mecenate e tra poco sarà la volta dello “scambiatore” in via Tarlati. Ed è in fase di completamento il San Donato. E questo senza dimenticare il progetto per l’area del Gioco del Pallone fuori porta Trento e Trieste. Ci prepariamo ad interventi risolutivi dell’accesso in centro da parte dei veicoli privati. Quindi il problema verrà risolto alla radice. Nel frattempo, insieme al doveroso appello agli automobilisti affinché rispettino le regole in un contesto di ampia disponibilità di parcheggi, verranno intensificati i controlli da parte della Polizia Municipale anche con il nuovo ausilio della telecamera”.

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0