Prima Pagina | Eventi e spettacoli | TANTI TURISTI STRANIERI PER UNA FIERA... SET CINEMATOGRAFICO

TANTI TURISTI STRANIERI PER UNA FIERA... SET CINEMATOGRAFICO

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
TANTI TURISTI STRANIERI PER UNA FIERA... SET CINEMATOGRAFICO


  
Un notevole numero di turisti ha caratterizzato la prima giornata dell’edizione di giugno della Fiera.
Turisti di varia provenienza, moltissimi stranieri, particolarmente tedeschi che – come è tradizione – approfittano del loro lungo ponte di Pentecoste (che cade la settimana prossima) per visitare le nostre città d’arte e che, anche quest’anno, sono stati invogliati a visitare l’Antiquaria sollecitati dalla capillare promozione fatta dalla Fiera negli agriturismi della provincia e delle zone circostanti e presso gli istituti di cultura italiana in Germania. 
 
Questa edizione della Fiera ospita anche la mostra mercato itinerante Artour, organizzata da Artex - Centro per l'Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana e promossa dalla  Regione Toscana, in collaborazione con Confartigianato Imprese Arezzo e CNA Arezzo, il Comune di Arezzo, la Camera di Commercio di Arezzo e l’associazione Fiera Antiquaria. Una mostra mercato, dunque, dedicata all’artigianato artistico proveniente da tutta Italia capace di  incontrare le produzioni di grandi artigiani e designer italiani. 
 
Positivo il giudizio del presidente Nicchi su Artour: “Ritengo che iniziative come Artour arricchiscano l’offerta complessiva di una città e ancor più se inserite in un grande spazio espositivo come quello della Fiera Antiquaria. Laddove l’artigianato artistico esce dalle botteghe e scende nelle piazze non può che incontrare l’apprezzamento dell’associazione Fiera Antiquaria che, per prima – in Italia –, proprio 43 anni fa, grazie alla geniale intuizione di Ivan Buschi, ha portato l’antiquariato in piazza e, quindi, ha introdotto un nuovo rapporto di incontro tra il prodotto e il cliente.
Artour propone artigianato artistico di qualità, capace sì di valorizzare l’ingegno umano ma anche di incrementare il patrimonio culturale della nostra epoca e queste finalità si inseriscono perfettamente anche negli obiettivi dell’associazione Fiera: creare un continuum tra le generazioni capace di fare memoria tra l’una e l’altra”.
 
Infine, molta attenzione ha destato tra gli espositori e i visitatori i movimenti dal vivo che la troupe diretta dal regista Vittorio Sindoni ha creato in piazza Grande intenta a girare la scena iniziale della fiction targata RAI1, La ragazza americana, ambientata proprio tra i banchi della Fiera Antiquaria.
 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0