Prima Pagina | Economia e lavoro | LA CREATIVITA' GIOVANILE A CACCIA DI FINANZIAMENTI EUROPEI

LA CREATIVITA' GIOVANILE A CACCIA DI FINANZIAMENTI EUROPEI

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
LA CREATIVITA' GIOVANILE A CACCIA DI FINANZIAMENTI EUROPEI

Le strategie emerse nell'incontro tra l'Assessore provinciale Francesco Ruscelli, gli enti locali e le associazioni del territorio

 

I progetti delle associazioni locali legate al mondo giovanile a caccia di finanziamenti europei. E' questo il messaggio che emerge dall'incontro che l'Assessore provinciale alle politiche giovanili Francesco Ruscelli ha avuto con gli enti locali e le associazioni del territorio. Come già emerso nel forum del 22 marzo scorso, infatti, le difficoltà economiche attraversate dagli enti pubblici in generale e dalla Provincia e dall’Assessorato in particolare sono purtroppo confermate, non risolte da sostanziali novità sul fronte delle entrate da trasferimenti regionali. Nel confermare quindi l’intenzione di seguire l’opportunità di finanziamenti comunitari, è stata registrata la disponibilità da parte dell’Istituzione dei Distretti Industriali (IDI) a condividere la propria esperienza in questo campo puntando sul patrimonio di idee costituito dall’avviato percorso di costruzione di una rete associativa da parte dell’ATI che gestisce le attività del Centro Giovani Provinciale di Villa Severi. La riunione è servita quindi a delineare possibili scenari di lavoro sia sul fronte di una progettazione condivisa sia su quello di costruzione di una rete associativa fortemente orientata all’operatività, alla partecipazione espressa attraverso il lavoro e la comune progettazione e non ingabbiata in meccanismi di rappresentanza. “Il senso maggiore dell’iniziativa – spiega l'Assessore Ruscelli - risiede nella creazione di un percorso di progettazione e di lavoro di rete in risposta a delle chiare esigenze emerse da parte delle associazioni, senza preponderanti interessi di finanziamento diretto per l’Ente, ma bensì con finalità promozionali di risorse ed opportunità per i soggetti del territorio”.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

5.00