Prima Pagina | Cancellati - deleted | I Popolari per Arezzo a confronto sul futuro dei cattolici in politica

I Popolari per Arezzo a confronto sul futuro dei cattolici in politica

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
I Popolari per Arezzo a confronto sul futuro dei cattolici in politica

 

AREZZO – Il ruolo dei cattolici nel futuro scenario politico locale e nazionale. Questo è il tema di un incontro pubblico che, promosso dall’associazione Popolari per Arezzo e aperto alla libera partecipazione di tutti, si terrà alle 18.00 di lunedì 10 dicembre presso la sala “Pastore” della Cisl in viale Michelangelo. L’appuntamento farà affidamento sull’esperienza di Nicola Graziani, inviato dell’Agenzia Italia, decano dei giornalisti quirinalisti e professore della Pontificia Università della Santa Croce che da anni studia gli sviluppi del connubio tra cattolici e politica, arrivando ad un progetto culturale che è stato raccontato nel suo libro “Una buona stagione per l’Italia”.
Il relatore si concentrerà sulle dinamiche e sulle modalità di come il nobile servizio sociale della politica possa essere svolto nell’epoca attuale. Tra i punti di partenza evidenziati dai Popolari per Arezzo vi è il sempre più marcato distacco della società da valori quali solidarietà, comunità e sostegno ai più deboli, provocando nuove situazioni di solitudine ed emarginazione: una delle cause di questa deriva è proprio l’abdicazione dei cattolici, cristiani e credenti, dall’impegno politico. Negli ultimi decenni, il loro pensiero e la loro azione si sono limitati ad opere di carità e di supporto tramite il mondo del volontariato, privando però le istituzioni di un supporto culturale fondamentale per un futuro di crescita nella serenità e nella responsabilità individuale e collettiva. Nei più recenti mesi si sta registrando un invito da parte di alcuni esponenti cattolici verso un ritorno alla politica stimolando la nascita di nuovi movimenti, dunque l’incontro con Graziani rappresenterà una prima tappa per riprendere un ragionamento su come tornare a formare culturalmente e politicamente la società in una logica inclusiva, solidale e di sentimenti positivi. «Sorge la necessità - spiegano i Popolari per Arezzo, - di un forte ripensamento in senso proattivo del ruolo dei cattolici, riportandone l’azione sui binari di un doppio impegno politico e culturale».

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0