Prima Pagina | Comunicati stampa | "Da vinci node": Arezzo rinuncia a Leonardo da Vinci

"Da vinci node": Arezzo rinuncia a Leonardo da Vinci

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
"Da vinci node": Arezzo rinuncia a Leonardo da Vinci

Dichiarazione del consigliere comunale Donato Caporali

 

 

“Con le parole del sindaco Alessandro Ghinelli è ufficiale che Arezzo abdica dal partecipare alle celebrazioni del cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci. Una fatto inspiegabile, nell’epoca delle celebrate fondazioni peraltro, appositamente costituite per occuparsi tra l’altro di cultura. Un bando regionale è stato lasciato scadere e prevedeva anche risorse per l’organizzazione di eventi ad hoc, quantificabili per Arezzo fino a 30.000 euro. Le celebrazioni leonardesche sono festeggiate in tutto il mondo, hanno dunque una grande ricaduta in termini di flusso turistico in città limitrofe e comunque della nostra regione. Una scelta non strategica che rinnega peraltro le tracce lasciate dal Leonardo ‘aretino’, dalla sfondo del quadro più celebre della storia, il paesaggio presso Ponte Buriano della Gioconda, alle mappe idrografiche dell’attuale provincia”.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0