Prima Pagina | Politica società diritti | LA PROVINCIA DI AREZZO CAPOFILA PER LA CICLOPISTA DELL’ARNO – SENTIERO DELLA BONIFICA

LA PROVINCIA DI AREZZO CAPOFILA PER LA CICLOPISTA DELL’ARNO – SENTIERO DELLA BONIFICA

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
LA PROVINCIA DI AREZZO CAPOFILA PER  LA CICLOPISTA DELL’ARNO – SENTIERO DELLA BONIFICA

 

La Provincia di Arezzo, soggetto capofila per la manutenzione, ordinaria e straordinaria del Sistema Integrato Ciclopista dell’Arno -Sentiero della Bonifica. Attraverso una convenzione recentemente ratificata dal Consiglio Provinciale dello scorso 25 ottobre 2018, tra la Provincia di Arezzo, la Regione Toscana, la Provincia di Siena, i Comuni di Arezzo, Civitella in Valdichiana, Monte San Savino, Marciano della Chiana, Castiglion Fiorentino, Cortona, Foiano, Lucignano, Sinalunga, Torrita di Siena, Chiusi,Chianciano, Montepulciano, faranno rete per la manutenzione ordinaria con la condivisione di scelte di intervento e di cofinanziamento al 60 %.

“E’ una grande opportunità per il nostro territorio, - ha dichiarato Donato Caporali Consigliere Provinciale con delega alle Vie verdi- che ha permesso di intercettare un finanziamento regionale che se non ci fosse stato questa convenzione sarebbe andato perso e che ha visto la Provincia di Arezzo promotrice. Era dunque necessario un’azione congiunta non solo per l’ovvia manutenzione, ma soprattutto per future politiche di rilancio del cicloturismo. L’accordo ha posto le basi per una fattiva collaborazione teso alla valorizzazione di un patrimonio di grande interesse naturalistico e con una forte attrattiva turistica.” Il sentiero che si estende per oltre 85 chilometri, dalla Stazione Ferroviaria di Arezzo, e dal Ponte Buriano di Arezzo, alla Stazione Ferroviaria di Chiusi, con due rami di collegamento verso la Stazione Ferroviaria di Camucia-Cortona e verso l’Area Archeologica del Sodo di Cortona, andando ad interessare, direttamente, il territorio di nove Comuni, sette in Provincia di Arezzo (Arezzo, Civitella in Val di Chiana, Monte San Savino, Marciano della Chiana, Castiglion Fiorentino, Cortona, Foiano della Chiana), e due in Provincia di Siena (Montepulciano e Chiusi), e, indirettamente, altri quattro Comuni (uno aretino, Lucignano, e tre senesi, Sinalunga, Torrita di Siena, Chianciano). Di questi 85 chilometri dell’attuale Sistema Integrato Ciclopista dell’Arno – Sentiero della Bonifica, ben 73 chilometri costituiscono pertinenza (pista di servizio) di opere idrauliche classificate di Seconda Categoria. Lo Schema di Convenzione approvata dal Consiglio Provinciale, concordato fra i veri Soggetti interessati, prevede il ruolo della Provincia di Arezzo quale Soggetto Capofila ed attuatore, individuato fra i tredici Comuni citati e la Provincia di Siena, per la realizzazione degli interventi di manutenzione della Ciclopista concordati. Grazie alla stipula della Convenzione, la Regione Toscana assicura ai Comuni ed alla Provincia Capofila un contributo pari al 60% delle spese necessarie per assicurare la realizzazione delle opere e degli interventi di manutenzione, mentre la parte restante resta a carico dei Comuni. Curerà il monitoraggio sulla attuazione degli interventi previsti nel biennio 2018/2019 un apposito Gruppo Tecnico costituito fra tutti gli Enti interessati, con il compito di proporre eventuali modifiche migliorative alla Convenzione approvata e sviluppare l'approfondimento di proposte per la prosecuzione della collaborazione, valutando la possibilità di individuare ulteriori azioni congiunte, oltre alla manutenzione, per la valorizzazione del Sistema Integrato Ciclopista dell’Arno - Sentiero della Bonifica, anche ai fini della sua attrattività turistica.

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

1.00