Prima Pagina | Lo Sport | Arezzo 2 - Albissola 0

Arezzo 2 - Albissola 0

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Arezzo 2 - Albissola 0

Gli amaranto cancellano la sconfitta di giovedì ad Alessandria e tornano al successo al Comunale. Primo tempo sofferto contro un avversario arcigno e bravo a chiudere tutti gli spazi. Nella ripresa, dopo la tromba d'aria che porta acqua e vento, la partita cambia: Tassi si divora un gol fatto, poi Persano la sblocca con una giocata dentro l'area. Nel finale, in contropiede, il raddoppio di Sala

Quattro cambi in formazione rispetto a giovedì: giocano Sala in difesa, Tassi a centrocampo, Belloni e Bruschi in attacco. L’Albissola, ultimo in classifica, si schiera con il 3-4-3. Brunori, unica punta, viene assistito da due trequartisti oggi, con Foglia confermato in cabina di regia. Pochi minuti e Bellonistrappa applausi: palla in profondità per Sala che stoppa e crossa verso Brunori, anticipato in extremis. Il 39 è ispiratissimo e la manovra ruota attorno al suo sinistro.

Passati i primi dieci minuti, però, la partita diventa scorbutica e appiccicosa. L’Albissola pressa ovunque per non far palleggiare l’Arezzo, che perde fluidità e incisività. Il campo, decisamente peggiorato, non aiuta gli amaranto, che si rivedono al tiro soltanto al 36’ con Tassi (palla alta).

Gli impacci si vedono anche in difesa: Pelagatti si fa saltare netto da Russo lungo la linea di fondocampo e per fortuna che Damonte cicca il tiro. Girano le lancette e la squadra si innervosisce, smarrendo le abituali linee di passaggio a vantaggio di un Albissola coriaceo e aggressivo. Il primo tempo finisce con un inevitabile 0-0.

Il primo cambio arriva nell’intervallo: fuori Bruschi, mai in partita, e dentro Persano. Passano due minuti e Brunori lavora un ottimo pallone a sinistra: perfetto l’assist per Tassi che da due metri, clamorosamente, si mangia un gol fatto. E’ un Arezzo più aggressivo adesso, mentre sul Comunale si alza il vento e si addensano nuvoloni grigi: devono accendersi le luci artificiali. Belloni e Foglia ci provano dalla distanza nel giro di pochi minuti, senza la mira giusta però.

La partita diventa caotica anche a causa del meteo. E’ soprattutto il vento a rendere difficoltosi gli assalti amaranto, ma al 26’ Persano s’inventa la giocata che spacca la partita: palla dentro di Belloni, il 19 si gira e col sinistro fulmina Piccardo. Secondo gol per l’attaccante, di nuovo sotto la sud che nel secondo tempo ha dato una marcia in più alla squadra.

I brividi non sono finiti: al 32’ Martignago punge a sinistra. Il suo cross finisce a Balestrero che allarga troppo il tiro. Poi Russo, con un tiro cross, taglia in due tutta l’area ma nessuno arriva alla deviazione decisiva. E’ il momento di Salifu, che rimpiazza Belloni per dare nerbo alla mediana.

Gli ospiti ci provano, ma non hanno più la forza per creare grattacapi a Pelagotti. L'Arezzo allora la chiude in contropiede con Sala al 47': incursione a sinistra e tiro deviato da un difensore che scavalca Piccardo e s'infila in rete. 

Gli amaranto fanno tre su tre in casa e tornano alla vittoria dopo la sconfitta di giovedì con la Juve. Una prestazione non spumeggiante ma di sostanza e, soprattutto nella ripresa. di cuore e volontà.

 

Stadio ''Città di Arezzo'', ore 16.30.

AREZZO (4-3-1-2): 22 Pelagotti; 16 Luciani, 6 Pelagatti, 26 Pinto, 32 Sala; 29 Tassi (18' st 11 Serrotti), 8 Foglia, 4 Buglio; 39 Belloni (36' st 17 Salifu); 9 Brunori, 27 Bruschi (1' st 19 Persano).

A disposizione: 1 Melgrati, 2 Zappella, 3 Varutti, 5 Mosti, 7 Zini, 13 Basit, 14 Danese, 28 Keqi, 33 Borghini.

Allenatore: Alessandro Dal Canto.

Indisponibili: 10 Cutolo, 15 Nije, 21 Benucci, 24 Burzigotti.

ALBISSOLA (3-4-3): 1 Piccardo; 20 Gargiulo (29' st 24 Gibilterra), 2 Rossini, 25 Nossa; 6 Gulli (18' st 8 Raja), 19 Damonte, 14 Sibilia (18' st 15 Calcagno), 17 Oukhadda; 10 Martignago, 9 Cais (18' st 5 Balestrero), 7 Russo (45' st 21 Bennati).

A disposizione: 12 Bambino, 22 Albertoni, 4 Sancinito, 13 Oliana, 16 Durante, 18 Bartulovic, 23 Oprut.

Allenatore: Fabio Fossati.

ARBITRO: Michele Di Cairano di Ariano Irpino (Mirko Melchiorre di Orvieto - Stefano Camilli di Foligno).

NOTE: spettatori presenti duemila circa. Ammoniti: pt 29' Sibilia; st 9' Gargiulo, 14' Cais, 21' Oukhadda, 30' Serrotti. Angoli: 6-4. Recupero tempi: 0' e 4'

RETI: st 26' Persano, 47' Sala

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0