Prima Pagina | Cronaca | Arancia Meccanica ai danni di due donne cinesi a San Leo

Arancia Meccanica ai danni di due donne cinesi a San Leo

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Arancia Meccanica ai danni di due donne cinesi a San Leo

I Carabinieri accorsi a tutta velocità hanno acciuffato i due rapinatori che sono stati arrestati in flagranza per “rapina aggravata in concorso” e “lesioni personali aggravate”. Entrambe le donne sono state trasportate dal 118 al PS, una in condizione gravi.

 

Arezzo 14 ottobre 2018. Due banditi (cittadini italiani) in serata, si sono introdotti all’interno di un’abitazione in località San Leo dove vivevano due donne cinesi, probabilmente esercitando il mestiere piu' antico del mondo.

Dopo averle picchiate con calci e pugni, le hanno minacciate con un coltello, costringendole a consegnare alcune centinaia di euro.

Le grida delle donne e la fuga di una di esse hanno richiamato l’attenzione di alcuni vicini che hanno allertato la Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Arezzo.

Le pattuglie intervenute a tutta velocità, hanno rintracciato e bloccato i due rapinatori in fuga per le vie circostanti e recuperato il denaro contante sottratto alle due donne.

Nell’appartamento però, i militari hanno trovato una delle donne in gravissime condizioni, mentre l’altra, anch’essa ferita, è stata rintracciata poco distante con una borsa contenente oltre 6 mila euro. Il denaro, ritenuto provento dell’attività di prostituzione, è stato sottoposto a sequestro.

Le due donne, che hanno riportato gravi traumi facciali, sono state trasportate dal 118 al Pronto Soccorso dell’ospedale “San Donato”.

Gli arrestati sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Arezzo, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

2.00