Prima Pagina | Cronaca | Parte il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni

Parte il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Parte il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni

Anche ad Arezzo prendono il via le operazioni relative al Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni, curato da Istat. Per la prima volta le rilevazioni saranno annuali e “a campione”, non riguarderanno dunque l’intera popolazione, e si svolgeranno da ottobre a dicembre, per quattro anni consecutivi, dal 2018 al 2021 tramite due tipi di rilevazione. Ogni famiglia può essere chiamata a partecipare a una delle due diverse rilevazioni campionarie oppure non essere coinvolta.

Le famiglie aretine per ogni anno del quadriennio saranno estratte dall’Istat. Per il 2018 sono coinvolte 1.188 famiglie per quella che è definita “Rilevazione Areale” e 1.807 per la cosiddetta “Rilevazione da Lista”.

Per quanto riguarda la prima, da mercoledì 3 ottobre i rilevatori incaricati dal Comune svolgeranno un’attività di rilievo sul territorio al fine di verificare l’esistenza delle abitazioni e la correttezza dei numeri civici e dei nomi registrati sui campanelli. I rilevatori affiggeranno locandine negli edifici presso gli indirizzi interessati e distribuiranno lettere informative e biglietti da visita nelle cassette postali per fissare un appuntamento con un referente della famiglia al fine di effettuare un’intervista. I rilevatori saranno ben riconoscibili per il loro tesserino con foto fornito da Istat e per il tablet utilizzato a supporto delle verifiche. Nel caso di richiesta da parte dei cittadini, i rilevatori sono sempre tenuti a dimostrare la loro identità, oltre che l’ufficialità del loro incarico. Dal 13 ottobre al 25 novembre negli edifici interessati partiranno le interviste “porta a porta”. Il rilevatore incaricato dal Comune si recherà presso l’abitazione delle famiglie coinvolte al fine di effettuare l’intervista e compilare il questionario multiscopo tramite il tablet predisposto dall’istituto di statistica.

Per quanto riguarda il secondo tipo di rilevazione, da lunedì primo ottobre un altro campione di famiglie riceverà a casa direttamente dall’Istat la lettera informativa con la quale verrà richiesto di compilare via internet il questionario utilizzando le credenziali di accesso al sistema assegnate da Istat.
Da lunedì 8 ottobre le famiglie coinvolte dovranno compilare il questionario via internet, in maniera autonoma da casa, lavoro o presso altro domicilio oppure potranno recarsi presso il Centro comunale di rilevazione in piazza Amintore Fanfani, al primo piano dello Sportello Unico al fine di compilare il questionario con l’assistenza degli operatori comunali.

I dati richiesti contribuiranno a conoscere le principali caratteristiche socio-demografiche della popolazione, ad aggiornare i registri anagrafici, a rilevare la consistenza numerica e le caratteristiche delle abitazioni. Le informazioni raccolte saranno trattate nel rispetto della normativa in materia di tutela del segreto statistico e di protezione dei dati personali. Essendo irisultati della rilevazione diffusi in forma aggregata, non sarà possibile risalire ai soggetti cui si riferiscono. Per il Censimento permanente è previsto l’obbligo di risposta da parte delle famiglie coinvolte.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0