Prima Pagina | L'opinione | Le periferie e il governo... l'amarezza del sindaco di Parma

Le periferie e il governo... l'amarezza del sindaco di Parma

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Le periferie e il governo... l'amarezza del sindaco di Parma

Affida al web tutta la sua amarezza Federico Pizzarotti. I soldi per la riqualificazione delle periferie non ci saranno mai... ieri il sindaco Ghinelli era a Roma. Oggi sappiamo perchè!

"Ci hanno preso in giro.

Sin da subito hanno preso in giro le nostre città e i sindaci - così si esprime il sindaco di Parma che prosegue - Il presidente del Consiglio Conte, in una riunione con noi sindaci, aveva promesso che con un decreto legge i fondi per le nostre periferie sarebbero stati garantiti. Invece in conferenza unificata non ne hanno nemmeno discusso.

Era lì che si sarebbe dovuta trovare la soluzione. Era lì l’accordo preso.

È un paradosso: il governo populista scippa soldi alle zone più popolari delle nostre città, dove c’è maggior bisogno della presenza dello Stato. Invece questo Stato sta diventando sempre più assente, se ne frega delle periferie: lo fanno perché servono soldi freschi per mantenere promesse elettorali irrealizzabili.

Da oggi i sindaci italiani, con Parma in prima fila, rompono tutti i rapporti istituzionali con un governo che non rispetta gli impegni presi.

Questo è il governo delle promesse mancate..."


 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0