Prima Pagina | Politica società diritti | “Ponte Buriano: è l’ora della sua salvaguardia e di scelte urbanistiche precise”

“Ponte Buriano: è l’ora della sua salvaguardia e di scelte urbanistiche precise”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
“Ponte Buriano: è l’ora della sua salvaguardia e di scelte urbanistiche precise”

Dichiarazione del consigliere comunale Donato Caporali (Pd)

 

 

È l’ora di passare dalle parole ai fatti. Per Ponte Buriano. E come consigliere comunale ritengo sia mio dovere fungere da stimolo per chi poi deve assumere le decisioni e prendere provvedimenti. Per questo ho presentato come primo firmatario un atto di indirizzo, con i consiglieri comunali Francesco Romizi, Paolo Lepri, Angelo Rossi, Paolo Sisi e che spero ottenga altre condivisioni fino all’intera assemblea, per ottenere dal sindaco una specifica ordinanza che vieti il transito sopra al ponte ai mezzi superiori alle 20 tonnellate. Mi pare sia un atto necessario per evitare che lo storico passaggio sia definitivamente compromesso da mezzi che non esistevano di certo quando venne realizzato: il tredicesimo secolo.

La qualità dell’opera è nota a tutti, eminenti studiosi ne hanno visto la rappresentazione nel quadro più famoso del mondo, La Gioconda di Leonardo, ma al di là di questa tesi è indubbio che sia l’unico ponte storico sull’Arno, insieme a Ponte Vecchio, dalla foce alla sorgente, che abbia resistito a tutte le guerre e all’alluvione del 1966.

Al di là del provvedimento contingibile e urgente che il sindaco è chiamato a prendere, chiediamo anche specifiche previsioni di piano e urbanistiche, da parte di Comune, Provincia e Regione, che comportino la realizzazione di un nuovo ponte come percorso viario alternativo a Ponte Buriano per i mezzi pesanti e non solo. Solo così potremo salvaguardare l’opera in futuro.

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0