Prima Pagina | Lo Sport | Vivere lo sport – Arezzo Abilia: domenica 16 settembre al parco Pertini

Vivere lo sport – Arezzo Abilia: domenica 16 settembre al parco Pertini

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Vivere lo sport – Arezzo Abilia: domenica 16 settembre al parco Pertini

Sport e inclusione. Premiate le due studentesse ideatrici del nuovo logo della manifestazione

 


Domenica 16 settembre al parco Pertini avrà luogo la tradizionale e annuale manifestazione “Vivere lo sport – Arezzo Abilia” organizzata dal Coni e dalla Uisp, in collaborazione con il Cesvot e il patrocinio del Comune di Arezzo, Provincia di Arezzo, Regione Toscana, Prefettura di Arezzo e Comitato Italiano Paraolimpico.

L'assessore Barbara Magi: “il comune di Arezzo tiene moltissimo a questa manifestazione che si rivolge ai giovani e in particolare ai disabili. L’attività sportiva migliora il loro benessere fisico ma soprattutto la loro vita. E la qualità di quest'ultima aumenta quando crescono inclusione e socializzazione. Lo sport come motore di questi principi mostra la sua versione più significativa”.

Giorgio Cerbai, delegato provinciale del Coni: “abbiamo raggiunto numeri che ci gratificano e quest'anno abbiamo fatto un ulteriore salto di qualità, con il coinvolgimento del Cesvot. Un percorso che vogliamo portare avanti. Così come vorrei ricordare il supporto offerto da Estra, sempre sensibile nel favorire iniziative del genere, e quello di Comune e Provincia che hanno contribuito come ogni anno a che l’evento assumesse l’importanza che gli stessi organizzatori si erano proposta”.

Una giornata di sport, articolata in 27 punti, uno per ogni disciplina, per tutti coloro, soprattutto giovani, che intendono sperimentare e provare uno o più sport all’insegna dell’integrazione dei disabili.

Tale messaggio di sensibilizzazione è confermato dalla costituzione di sei focus (ginnastica, tiro con l’arco, tennis, scherma, pallacanestro, equitazione) nell’ambito dei quali sarà offerta, da tecnici qualificati, una specifica attenzione ai disabili. Una delle novità di questa edizione, che fa seguito alle parole di Cerbai, è la presenza di un punto informativo della delegazione Cesvot per orientare i cittadini nel mondo delle associazioni di volontariato.         

Il programma prevede dalle 9 alle 12,30 l’attivazione dei punti sport e l’esibizione degli Sbandieratori di Arezzo e della Filarmonica Guido Monaco. Pomeriggio con la prosecuzione delle attività e alle 18 camminata e corsa non agonistica nel parco.

Durante la presentazione della manifestazione sono stati premiati gli alunni del Liceo scientifico – scienze applicate di Arezzo che hanno ideato il nuovo logo della manifestazione stessa. Si tratta di due studentesse che cominceranno lunedì prossimo la quinta P: Costanza Riccarelli e Ilaria Misuri.

Alla conferenza stampa erano presenti Gino Ciofini della Uisp, che ha ricordato “come la manifestazione sia nata dall'unione di Vivere lo Sport e Arezzo Abilia che fino 11 anni fa vivevano separatamente”, Leonardo Rossi del Cesvot, per il quale “mettere insieme sport, disabilità, scuola e associazionismo è quanto di più virtuoso si possa concepire”, e Fabio Frangipani di Estra sponsor principale dell’evento, che ha dichiarato come “la proprietà dell'azienda coinvolga 140 Comuni per cui è naturale che la sua attenzione al sociale sia inscritta nel dna. Promuoviamo altri progetti sportivi che annoverano l'inclusione tra i valori fondanti e ne favoriscono lo sviluppo”
.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0