Prima Pagina | Cronaca | Colpo allo spaccio di sostanze stupefacenti: eseguite tre ordinanze di custodia cautelare in carcere. Impegnati 20 carabinieri e due unità cinofile.

Colpo allo spaccio di sostanze stupefacenti: eseguite tre ordinanze di custodia cautelare in carcere. Impegnati 20 carabinieri e due unità cinofile.

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Colpo allo spaccio di sostanze stupefacenti: eseguite tre ordinanze di custodia cautelare in carcere. Impegnati 20 carabinieri e due unità cinofile.

 

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di San Giovanni Valdarno, supportati da personale della Stazione di Montevarchi, hanno portato a termine un’attività investigativa iniziata alcuni mesi fa e condotta con metodi tradizionali ed attività tecnica, che ha consentito di identificare ed arrestare tre cittadini albanesi di 28, 27 e 26 anni, da tempo residenti nei comuni di Montevarchi (AR) e Terranuova Bracciolini (AR), dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti ed in particolare di cocaina.

All’alba di ieri, 20 Carabinieri della Compagnia di San Giovanni Valdarno, supportati da due unità cinofile antidroga del Nucleo Carabinieri Cinofili di Firenze, hanno fatto irruzione nelle abitazioni dei tre albanesi, tutte sottoposte a perquisizione.  Nelle ordinanze di custodia cautelare emesse dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Arezzo vengono contestate ai tre giovani plurime cessioni di sostanza stupefacente a numerosi coetanei valdarnesi, dei quali una settantina identificati e sentiti a sommarie informazioni dai militari.

Le attività di indagine, iniziate a seguito dell’arresto operato in flagranza di reato di un quarto connazionale, sorpreso a cedere cocaina nel parcheggio di un noto locale di Terranuova Bracciolini, si sono confrontate con la scaltrezza dei giovani, costantemente attenti a non commettere passi falsi e preoccupati del possibile intervento dei Carabinieri.

Classiche le modalità di incontro con gli acquirenti, i quali comunicavano le loro “necessità” e fissavano il luogo per l’incontro. Durante i servizi di osservazione, controllo e pedinamento, sono stati sequestrati 16 grammi di cocaina, a riscontro delle tesi investigative dei militari dell’Arma e 5.200 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività criminosa.

Tutti gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Arezzo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0