Prima Pagina | Cronaca | L'elicottero Drago dei VVF Arezzo, a Genova per sostenere l'opera di soccorso.

L'elicottero Drago dei VVF Arezzo, a Genova per sostenere l'opera di soccorso.

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
L'elicottero Drago dei VVF Arezzo, a Genova per sostenere l'opera di soccorso.

Vigili del Fuoco sono stati inviati a Genova da tutto il Centro Nord

Anche i Vigili del Fuoco di Arezzo sono coinvolti nelle operazioni di soccorso a Genova, in seguito al crollo del Ponte Morandi, il viadotto dell’autostrada

L’elicottero Drago del comando provinciale di Arezzo ha raggiunto il capoluogo ligure per dare il proprio contributo alle operazioni che si annunciano lunghe e molto difficile, considerata l’entità del disastro.

I soccorsi sono gestiti dalle due centrali remote per l’organizzazione dei soccorsi sanitari (Cross) gestita dal 118 di Torino e di Pistoia.

Il compito delle centrali, è quello di coordinare per conto del Dipartimento di Protezione civile di Roma l’allerta e l’attivazione di qualsiasi tipo di soccorso sanitario richiesto dalla regione colpita.

In questo caso la centrale contatta tutti i referenti sanitari e i gruppi di intervento delle varie regioni, partendo da quelle più vicine, per accertare in tempo reale la disponibilità dei moduli sanitari, dei mezzi di soccorso, degli elicotteri e dei posti letto nei reparti di terapia intensiva dei principali ospedali. Ricevuti i dati, li trasmette al Dipartimento di Protezione civile di Roma e al responsabile sanitario regionale della regione interessata.

La centrale è in funzione dalle ore 13,00. Per il momento non sono pervenute richieste specifiche di implementazione dei soccorsi da parte della Regione Liguria. La centrale resta in ogni caso aperta e operativa.

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0