Prima Pagina | Politica società diritti | ESTRA: acquisisce il 12% del capitale sociale di Ecolat S.r.l., società del settore servizi ambientali e rifiuti.

ESTRA: acquisisce il 12% del capitale sociale di Ecolat S.r.l., società del settore servizi ambientali e rifiuti.

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
ESTRA: acquisisce il 12% del capitale sociale di Ecolat S.r.l., società del settore servizi ambientali e rifiuti.

Estra S.p.A. ha acquisito il 12% di Ecolat S.r.l., società attiva nel settore dei servizi ambientali e ciclo dei rifiuti in Toscana,

 


Ecolat S.r.l. è titolare di un impianto di selezione e valorizzazione dei rifiuti provenienti dalle raccolte differenziate multi-materiale dei Comuni nelle province di Grosseto, Arezzo, Prato e Firenze, è gestore nella stessa area del Centro di raccolta del Comune di Grosseto e di una piattaforma di stoccaggio di rifiuti recuperabili urbani ed è inoltre proprietaria di una partecipazione in Servizi Ecologici Integrati Toscana (SEI Toscana S.r.l.). 

L’acquisizione consente ad Estra di entrare, per la prima volta, nell’attività di gestione del ciclo integrato dei rifiuti, strategica per la crescita ed il rafforzamento del Gruppo nell’ottica di svolgere in misura crescente il ruolo di multiutility. 
 

ESTRA-ECOLAT. GHINELLI: “PRIMI PASSI PER UNA GOVERNANCE

DEI SERVIZI PUBBLICI PIU' VICINA AI TERRITORI”

“La notizia dell'ingresso diEstrain Ecolat rappresenta, a pochi giorni di distanza dal convegno sui servizi pubblici toscani tenutosi nella nostra città, un concreto passo avanti verso l'assunzione, da parte diEstra, di un ruolo da vera multiutility. Siamo passati dalle parole ai fatti, con un bell'esempio, seppur iniziale, di concretezza imprenditoriale”. Il Sindaco Alessandro Ghinelli commenta così la notizia dell'acquisizione da parte diEstradi parte del capitale sociale di Ecolat, società del settore serivizi ambientali e rifiuti. “Dobbiamo creare un nuovo modello di governance dei servizi pubblici, più vicina ai territori, in grado di dare risposte ai cittadini e capace di svolgere una funzione aggregativa. Il nostro operato si è distinto fin da subito per una politica di recupero della sovranità amministrativa della Toscana meridionale, e l'operazione diEstrarisponde a questa logica”, conclude Ghinelli.

Staderini: "Estra procede rapidamente sulla strada della multiutility"

La soddisfazione di Coingas per l'acquisizione del 12% di Ecolat. L'ingresso nel settore rifiuti

"La strategia è chiara e non rimane solo sulla carta - commenta Sergio Staderini, Amministratore Unico di Coingas. Sono trascorse poco più di due settimane da quando Estra, con le totale condivisione dell'azienda che rappresenta i comuni aretini, ha presentato il suo strategico progetto per diventare una delle principali multiutility italiane. Ed ecco l'acquisizione da parte di Estra del 12% di Ecolat con il conseguente ingresso nella  gestione del ciclo integrato dei rifiuti. Estra sta dimostrando visione strategica e capacità imprenditoriale. Coingas ne condivide l'azione ed apprezza la consequenzialità tra progetto e azione nonché la capacità di muoversi in tempi rapidi. Si sta veramente aprendo una nuova stagione per i servizi pubblici. Una stagione che, nel segno della governance pubblica, sarà nell'interesse dei cittadini".

 




  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

5.00