Prima Pagina | Eventi e spettacoli | A IL PRATO DI AREZZO ARRIVA AGRI YOUNG ED E’ SUBITO “FESTA DELL’AGRICOLTURA ARETINA”

A IL PRATO DI AREZZO ARRIVA AGRI YOUNG ED E’ SUBITO “FESTA DELL’AGRICOLTURA ARETINA”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
A IL PRATO DI AREZZO ARRIVA AGRI YOUNG ED E’ SUBITO “FESTA DELL’AGRICOLTURA ARETINA”

Coldiretti Arezzo ha presentato questa mattina la manifestazione alla stampa. Laboratori didattici alla scoperta delle filiere agroalimentari, presentazioni di libri, tavoli tematici con i giovani imprenditori di Coldiretti e gli enti e le istituzioni e una maxi grigliata di Campagna Amica Giovedì 26 Luglio, per la seconda volta la grande bellezza della campagna aretina torna in città con un importante appuntamento nel centro di Arezzo che sarà trasformato in una vera e propria fattoria

“Una vera e propria giornata di festa quella che invaderà il Prato di Arezzo il prossimo giovedì 26 luglio portando nel cuore della città Agri Young 2018 – Festa dell’agricoltura aretina, un appuntamento unico  finalizzato a far conoscere al cittadino consumatore i valori di identità e tipicità delle aziende agricole e produzioni agroalimentari locali, promuovere l’imprenditorialità giovanile in agricoltura e le eccellenze del territorio”. Queste le parole del Direttore di Coldiretti Arezzo Mario Rossi che questa mattina ha aperto la conferenza stampa di presentazione della manifestazione che si è tenuta proprio al Prato di Arezzo, luogo che ospiterà la kermesse.

“Sarà un’intera giornata dove verranno organizzate attività didattico/ludico/ricreative rivolte ai bambini e alle loro famiglie, presentazione dei libri “#Gnomeide” e “La gente dei Campi ed il sogno di Bonomi” e poi ancora attività sportive e trekking urbano, rievocazione della battitura con esposizione di macchine ed attrezzatura agricole, una mostra fotografica, mini corsi di avvicinamento al vino, birra ed olio, i tavoli tematici dell’agricoltura con i giovani imprenditori e gli enti e istituzioni del territorio e si concluderà con una “Maxi grigliata di Campagna Amica” e musica. Festa dell’agricoltura aretina – prosegue il Direttore Rossi - perché per la seconda volta la grande bellezza della campagna aretina torna in città con un importante appuntamento nel centro di Arezzo che sarà trasformato in una vera e propria fattoria. Questa settima edizione vede per la prima volta, l’apertura a tutta la cittadinanza – spiega Rossi – vogliamo che tutti possano scoprire quello che è diventata oggi l’agricoltura, non dimenticandosi del passato e guardando sempre al futuro, in un’ottica di crescita e sviluppo continuo. Un ringraziamento particolare va al Comune di Arezzo che ha accolto nel migliore dei modi la nostra iniziativa”.

Ed il Comune di Arezzo  rappresentato dall’Assessore Marcello Comanducci ha spiegato che l’amministrazione è stata ben felice di ospitare fin da subito la manifestazione “Il Prato è la location giusta, stiamo lavorando molto per rilanciare questa bella zona della città, un polmone verde unico in Toscana. Ci piace molto il taglio di Agri Young, da un lato dedicato ai giovani e giovanissimi ed ai cittadini, dall’altro un’occasione per far conoscere ai tanti turisti che visitano Arezzo la bellezza dell’agricoltura”.

Al tavolo anche la Vicepresidente della Provincia di Arezzo Eleonora Ducci “Vedere come Coldiretti è riuscita a sintetizzare in una giornata di festa molti aspetti legati al mondo agricolo è straordinario, dall’impegno nell’educazione alimentare e riciclo, fino al contrapporre passato e presente quando si parla di macchine agricole che hanno segnato il cambiamento storico e della produttività, attraverso l’innovazione e la crescita”.

“Come Camera di Commercio di Arezzo abbiamo sempre sostenuto questo evento, perché è anche un riconoscimento all’imprenditoria giovanile – ha dichiarato il Presidente Andrea Sereni -  l’agricoltura rappresenta un settore particolarmente dinamico, anche quest’anno abbiamo avuto un incremento di ben 52 imprese agricole, capitanate da donne e giovani under 35 e all’interno dell’economia complessiva il comparto dell’agricoltura è quello che sta dando le migliore performance. Coldiretti Arezzo con questa giornata ha saputo sottolineare al meglio la differenza di approccio culturale al settore primario che sta avvenendo negli ultimi anni”.

Presente anche il Segretario Generale della CCIAA Giuseppe Salvini “Un ottimo evento che mette al centro l’agricoltura, bene i tavoli tematici e l’attività formativa per dare sempre maggiore forza all’imprenditoria in agricoltura”.

Sono arrivati anche i saluti della Vicepresidente della Regione Toscana Lucia De Robertis che per impegni istituzionali non ha potuto prendere parte alla conferenza “L’impegno della Regione per il sostegno ai giovani agricoltori è uno dai pilastri delle nostre politiche per lo sviluppo rurale. Negli anni proprio le misure della programmazione per l’ingresso dei giovani in questa realtà sono quelle su cui si è concentrata maggiormente la nostra attenzione, nella consapevolezza della necessità di favorire un ricambio generazionale e di accompagnare nuove energie e nuove competenze  a rafforzare il settore, nel segno della sostenibilità, della qualità, dell’integrazione al reddito, della complementarità fra attività agricole proprie e turismo”.

A chiudere la presentazione la neo eletta Presidente di Coldiretti Arezzo Lida Castellucci “Avvicinare l’agricoltura alla città e quindi al cittadino è fondamentale, così come è importante dare spazio ai giovani, abbiamo deciso di mettere in piedi questo appuntamento – ha spiegato la Presidente Castellucci - perché Associazioni come la Coldiretti hanno la responsabilità di aiutare i giovani in agricoltura ad avere un futuro, a noi spetta il grande compito del passaggio generazionale. Come nuovo Presidente sarò molto focalizzata sui giovani per combatte insieme le sfide che ci aspettano, intanto guardiamo avanti perché ci attende un bellissimo momento di Festa da condividere con i nostri soci imprenditori e con tutti i cittadini che ne vorranno fare parte”.

Moltissimi i partener e collaboratori coinvolti a partire dalle Fattorie Didattiche e dalle aziende della rete di Campagna Amica e poi Aicoo Arezzo Associazione Italiana conoscere l’Olio di Oliva, Aisa Impianti Zero Spreco San Zeno, Associazione Cuochi Arezzo, Associazione Italiana Sommelier  Toscana Delegazione di Arezzo, Banda Piccoli Chef, Associazione Liria Costruire il Futuro, Associazione Salute e Nascita, Uisp Comitato Territoriale di Arezzo, Unione Regionale Cuochi Toscani, Agraria Vannini e Media Partner Radio Fly”.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0