Prima Pagina | L'opinione | Al peggio non c'è mai fine. Quando si utilizzano donne e bambini per gratuiti spot elettorali

Al peggio non c'è mai fine. Quando si utilizzano donne e bambini per gratuiti spot elettorali

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Al peggio non c'è mai fine. Quando si utilizzano donne e bambini per gratuiti spot elettorali

 

E’ vero, al peggio non c’è mai fine…..credevamo che con Berlusconi e poi Renzi la politica italiana fosse arrivata a toccare il fondo, ci sbagliavamo di grosso.

I governanti di oggi sono ancora peggio. Avevano promesso “miracoli”, specie per i ricchi: flat tax, riforma delle pensioni (leggi Fornero), reddito di cittadinanza, tutte cose delle quali non si parla più se non al futuro,(in sette Consigli dei ministri solo un decreto approvato!) futuro, futuro….restano solo parole e atti che non possono che far vergognare persone di buon senso. Parole e atti che soffiano sull’odio contro il diverso, che calpestano il nostro senso atavico di accoglienza e di civiltà.. Si è perso ogni pudore!

Si tengono donne e bambini prigionieri in mare agitato, senza condizioni igieniche e sanitarie solo per gratuiti spot elettorali. Poco più di 200 persone sembrano diventate il solo problema italiano ed europeo. Vergogna! Il mega ministro del governo monocolore leghista ( i 5s sono colpiti da grave afasìa, o dal complesso del pappagallo!), Salvini passa il suo tempo in diretta facebook e twitter, Poi va in Libia per aprire l' hot spot (campi di concentramento!) per impedire gli imbarchi, e si fa dire no in diretta dal ministro libico. Che figura!

Poi si arriva a dire “Basta con la retorica della tortura”. Retotica? Regaliamo un soggiorno gratis a Salvini su uno di quei meravigliosi campi di identificazione libici, anche soggiorno breve, magari arrivandoci su un barcone, così si gode anche la crociera!

Intanto tre carabinieri sono stati arrestati per aver falsamente accusato un immigrato di terrorismo creando prove false per avere un encomio. Non abbiamo visto il tweet di Salvini!

A Roma la candidata leghista alle comunali 2016, di mestiere cancelliera del tribunale, è stata arrestata , assieme a dei poliziotti corrotti, per collusione con la malavita. Non abbiamo visto il tweet di Salvini!

Al sud e al nord impazzano le varie mafie, ma non sembra siano un problema di questo governo e di questo ministro degli interni, che anzi lancia messaggi ambigui di condoni ad evasori di ogni risma!

Questi politicanti si vantano di aver vinto elezioni (e noi rispettiamo il risultato delle urne) ma quasi della metà degli aventi diritto non è andata a votare. Dovremmo tutti porci qualche domanda su questo astensionismo dilagante.

Pensiamo che il problema dell’immigrazione non si risolva lasciando in mezzo al mare 500-1000 disperati, non si risolva offendendo e facendo gli sbruffoni nei confronti di stati che, alla prova dei fatti, sono sicuramente più “stato” di noi e che, in una “guerra” economica farebbero di noi un sol boccone, solo per far contenti alcuni “non nostri” concittadini.

Nonostante tutto ci rifiutiamo di pensare che un popolo che ha nei suoi antenati Dante, Petrarca, Leonardo da Vinci, Botticelli e Masaccio, Brunelleschi e Leopardi ecc. si possa essere ridotto così male. Noi siamo la terra che per prima ha abolito la pena di morte. Che ci tocchi rimpiangere Pietro Leopoldo?

Noi saremo minoranza in questo mondo a rovescio, ma non rinunceremo alle nostre idee, ai fondamenti che i padri costituenti, usciti dal dramma della guerra e del fascismo, hanno inserito nella nostra carta costituzionale.

Movimento Arturo, Circolo Bibbiena e Poppi

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0