Prima Pagina | Puntodivista | Il palle, l'immortale, lascia il campo

Il palle, l'immortale, lascia il campo

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Il palle, l'immortale, lascia il campo

se ne è andato Fabrizio Nofri, mio cugino di 2°.

 

Il suo impegno nello scansare medici e simili era riconosciuto da molti, giocatori e fan. Unitamente ad uno stile non propriamente morigerato; molti lo ricordano strascinoni pel campo colla palla ed il toscano. E per le bociate con quella voce non confondibile per tono e parole.

Lo hanno infine placcato e messo a terra, durante una trasferta in Lombardia.

Tornerà con mezzi propri ad Arezzo per il saluto di chi vorrà, sabato alle 15 rito a sant'Agostino (forse prima in Croce Bianca).

Figlio di Ivo e Beppina, nipote della vecchia Felice che tanto significò per mia mamma e mio zio, giovanissimi orfani. 

Padre di Iacopo e Carolina, fratello di Gioia, sposo di Daniela, a loro le mie condoglianze.

Nella foto di ieril'altro lui con alcuni suoi cari.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0