Prima Pagina | Politica società diritti | Sottopassaggio Baldaccio e rotatoria Fiorentina: la giunta approva. Via ai lavori entro l'anno

Sottopassaggio Baldaccio e rotatoria Fiorentina: la giunta approva. Via ai lavori entro l'anno

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Sottopassaggio Baldaccio e rotatoria Fiorentina: la giunta approva. Via ai lavori entro l'anno

 

“Siamo pronti a inaugurare la stagione della realizzazione delle grandi opere pubbliche. Una stagione che attendevamo da tempo e che si è allungata per vari motivi, uno fra tutti la mancanza di certezza definitiva riguardo l'erogazione dei finanziamenti previsti dal bando aree degradate. L'approvazione dei fondi è arrivata solo pochi giorni fa e ora siamo in grado di dare avvio alla realizzazione dei progetti che cambieranno il volto della città. Mi riferisco al raddoppio del sottopassaggio dell'area Baldaccio e della nuova viabilità di via Fiorentina, progetti approvati dalla Giunta. Si tratta di progetti importanti e qualificanti. La contemporaneità di questi cantieri potrà provocare qualche disagio che faremo in modo di ridurre il più possibile, consapevoli che a opere concluse avremo parti di città più nuove, più percorribili e sicuramente più al passo con i tempi”. Con queste parole il sindaco Alessandro Ghinelli ha introdotto la presentazione dell'avvio dei lavori relativi a due dei progetti più importanti, dal punto di vista economico e della realizzazione, previsti nel programma delle opere pubbliche dell'amministrazione comunale. Tre milioni e 500mila euro il costo previsto per la realizzazione del raddoppio del sottopassaggio Baldaccio e relativa sistemazione della viabilità, tre milioni e 350mila per la ristrutturazione dello snodo viario posto all'intersezione tra via Fiorentina e la tangenziale urbana.

Quest'ultima, “una cantierizzazione complessa - come ha sottolineato il vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini - sia perché ricade temporalmente insieme a molte altre opere, sia perché localizzata in un punto nevralgico, dove insiste un carico veicolare molto importante”. La progettazione definitiva prevede la realizzazione di una rotatoria a raso e sottopassaggio a 4 corsie completamente svincolato, che permetterà quindi di proseguire su entrambi i sensi di marcia senza interferenze di alcun tipo. Partenza dei lavori prevista entro il mese di dicembre: “prevediamo lavori per circa due anni e mezzo - ha detto Gamurrini - ma lavoreremo per realizzare entro un anno la rotatoria di superficie in modo da snellire il traffico e recuperare i disagi che andremo a creare”.

Su una nuova e più ampia rotatoria di quella oggi esistente, con un raggio di circonferenza previsto di circa 28 metri, confluirà, oltre a quello esistente, il raddoppio del sottopassaggio dell'area Baldaccio, sottopasso parallelo all'attuale e percorribile nei due sensi di marcia, verso e da via Alessandro dal Borro. Il “vecchio” continuerà a servire il senso unico di marcia in uscita dal centro verso via Cittadini. Anche per questa opera, l'avvio dei lavori è previsto entro il mese di dicembre.

La Giunta ha approvato anche la fattibilità tecnico economica del braccio di collegamento viario tra il parcheggio Tarlati e via Buonconte da Montefeltro. “Per questo progetto non siamo in grado di dare i tempi di cantierizzazione, rappresenta comunque una nostra volontà intervenire in un tratto urbano particolarmente critico come questo” - ha concluso il vicesindaco Gamurrini.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0