Prima Pagina | Eventi e spettacoli | Domenica ad Arezzo Requiem di Mozart nella Chiesa di San Bernardo con il Vox Cordis

Domenica ad Arezzo Requiem di Mozart nella Chiesa di San Bernardo con il Vox Cordis

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Domenica ad Arezzo Requiem di Mozart nella Chiesa di San Bernardo con il Vox Cordis

Su iniziativa dell’associazione Insieme Vocale Vox Cordis Ad Arezzo c’è “Diventinventi Spring”, musica corale aspettando la primavera

 

Il festival si apre domenica prossima (25 marzo 2018) con il “Requiem” di Mozart alle ore 21 nella chiesa di San Bernardo e prosegue ad aprile con alcune lezioni-concerto curate da Lorenzo Donati con l'intervento degli esperti Claudio Santori e Maria Beatrice Sanfilippo nella cornice della Sala dei Grandi: domenica 8 aprile si parlerà della musica al tempo di Piero della Francesca e domenica 15 della musica al tempo di Vasari. L’ingresso è sempre libero e gratuito

 

Aspettando la primavera, sboccia ad Arezzo “Diventinventi Spring”, nuovo appuntamento con il festival di musica corale ideato dall’Associazione Insieme Vocale Vox Cordis, che si apre domenica prossima (25 marzo 2018) con il “Requiem” di Mozart alle ore 21 nella chiesa di San Bernardo e prosegue ad aprile nella Sala dei Grandi con due lezioni-concerto sulla musica e l’arte del Quattrocento e Cinquecento, curate dall'Insieme Vocale Vox Cordis e dal direttore Lorenzo Donati, con gli interventi di Claudio Santori e Maria Beatrice Sanfilippo.

 

Ad eseguire il “Requiem”, ultima opera di Mozart rimasta incompiuta per la sua morte nel 1791, sarà l’Insieme Vocale Vox Cordis diretto dal maestro Lorenzo Donati, con le voci soliste di Elisa Pasquini (soprano), Benedetta Nofri (mezzosoprano), Luca Lippi (tenore) e Roberto Locci (baritono). Al pianoforte il maestro Loris di Leo.

 

Ad aprile arriverà poi il ciclo di lezioni-concerto, coinvolgente novità di questa edizione di “Diventinventi”: due gli appuntamenti previsti, che saranno ospitati nella prestigiosa Sala dei Grandi del Palazzo della Provincia, sempre di domenica alle ore 18. Colore e musica in una sola vibrazione, insomma, per scoprire le contaminazioni che hanno reso grandi certe opere. Dato il numero ridotto di posti si consiglia di prenotarsi scrivendo all'associazione Vox Cordis ([email protected]).

 

Si comincia domenica  8 aprile con l’approfondimento sulla musica al tempo di Piero della Francesca. La spiegazione di alcune delle opere più celebri del maestro rinascimentale sarà arricchita dall’esecuzione di brani di Jacob Arcadelt, Loyset Compere e Pierre de la Rue, compositori fiamminghi e francesi suoi contemporanei.

 

Domenica 15 aprile sarà invece la volta della musica al tempo di Giorgio Vasari: le opere del poliedrico architetto e pittore aretino saranno illustrate con l’ascolto del repertorio di musicisti del Cinquecento come Adriano Banchieri, Pedro de Cristo e Pomponio Nenna.

 

Ogni evento è ad ingresso libero e gratuito.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0