Prima Pagina | Cultura | L’INNOMINATO: UOMO DI OGGI

L’INNOMINATO: UOMO DI OGGI

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
L’INNOMINATO: UOMO DI OGGI

Evento di beneficenza a favore di Avsi. I ragazzi delle superiori di Gioventù Studentesca in una lettura drammatizzata dei Promessi Sposi

 

Una decina di Ragazzi delle scuole superiori di Arezzo saranno i protagonisti di una lettura drammatizzata dei cap. XX-XXIII del romanzo di Alessandro Manzoni, I Promessi Sposi. I giovani saranno guidati dalla professoressa Mariella Carlotti, Preside del Conservatorio San Niccolò di Prato. L’evento si svolgerà Domenica 18 marzo 2018, ore 17 presso il Teatro della Casa della Culture, Piazza A. Fanfani 5, Arezzo. Con l’occasione saranno raccolte libere offerte per le opere di AVSI.

Perché INNOMINATO? Non sarà, forse, che non ha alcun nome in quanto rappresenta tutti?

La vita umana è intricata di bene e di male. Piccola o grande che sia, la vita porta sempre dentro di sé l’esperienza di una grande tensione al bene e di un’innegabile esperienza di male. L’Innominato è l’uomo che abbandona Dio e affronta l’esistenza soltanto con la certezza della propria intelligenza, della propria capacità di fare e del proprio potere.

L’Innominato è l’uomo di oggi, vale a dire l’uomo moderno che non ha bisogno di niente altro che di se stesso per esistere. Questo, però, in fondo già lo sappiamo, che c’è di nuovo per noi, allora, in una rilettura del Manzoni?

L’essere messi faccia a faccia con una VITA, quella dell’innominato, che si riafferma a contatto vivo con il male, che non è dimenticato, né relegato, ma giudicato con un giudizio che nasce da un’esperienza nuova: l’esperienza della misericordia e del perdono.

L’augurio dei ragazzi è che diventi un’esperienza quotidiana per ciascuno perché “Ci sono una gioia e un’intensità umana che nessun gesto di potere può procurare in tutta la vita”.

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0