Prima Pagina | Eventi e spettacoli | Sabato 3 e domenica 4 marzo una Fiera Antiquaria alla scoperta dell’espressione artistica della femminilità nella storia attraverso le opere d’arte della collezione Bruschi.

Sabato 3 e domenica 4 marzo una Fiera Antiquaria alla scoperta dell’espressione artistica della femminilità nella storia attraverso le opere d’arte della collezione Bruschi.

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Sabato 3 e domenica 4 marzo una Fiera Antiquaria alla scoperta  dell’espressione artistica della femminilità nella storia  attraverso le opere d’arte della collezione Bruschi.

Per l’8 marzo in programma alla Casa Museo un incontro con Stefania Ricci, Direttrice del Museo Salvatore Ferragamo

 

Arezzo, 1 marzo 2018 – Nell’ambito delle iniziative per il 50° anniversario della Fiera Antiquaria, in occasione dell’edizione di marzo, la Fondazione Ivan Bruschi, per dare risalto alla centralità della figura femminile nell’arte, invita a visitare la Casa Museo con un’attenzione particolare alle straordinarie opere che, all’interno dell’eclettica collezione dell’antiquario “padre” della Fiera aretina, celebrano l’espressione artistica della femminilità.

Si parte dalla misteriosa Venere di Arezzo, scultura attribuita al periodo Paleolitico, per passare all’elegante Tanagrina, statuetta ellenistica in terracotta del IV secolo A.C., ed arrivare ai preziosi dipinti di Pietro Benvenuti “Teresa Mozzi con figlio” e di Giorgio Vasari “Nobildonna con figlio”.

Di singolare bellezza anche i cofanetti degli “Embriachi”, realizzati dall’omonima bottega nel XV secolo, che rappresentavano un ricco dono per giovani donne in procinto di sposarsi e tutta la collezione di gioielli femminili dall'epoca etrusca-romana fino al XIX secolo.

Proprio seguendo questa linea dedicata alle opere d’arte legate all’universo femminile, domenica 4 marzo dalle ore 10,30 sarà possibile visitare Casa Bruschi in compagnia del Centro Guide di Arezzo e Provincia, con lo speciale “Scopri Arezzo: la donna nell’arte”. Il percorso prevede anche la visita guidata dei principali monumenti cittadini al costo di €10 a persona ed è gratuito fino a 12 anni. Per informazioni e prenotazioni: 334 3340608[email protected]

Inoltre, giovedì 8 marzo alle ore 17,30 è in programma presso la Casa Museo Ivan Bruschi l’incontro “1927. Il Ritorno in Italia”, con la presenza di Stefania Ricci, Direttrice del Museo Salvatore Ferragamo.

Attraverso un dialogo con Carlo Sisi, Conservatore della Fondazione Bruschi, Stefania Ricci farà riscoprire l’Italia degli anni venti a bordo del transatlantico “Roma”, la celebre imbarcazione sulla quale viaggiò Salvatore Ferragamo in occasione del rientro in patria dopo un’esperienza di dodici anni negli Stati Uniti. Il racconto, da un punto di vista privilegiato, dell’interessante storia del “calzolaio delle star”: l’uomo che, creando calzature tra le più belle del mondo, ha saputo valorizzare il fascino di donne come Marilyn Monroe, Greta Garbo e Audrey Hepburn.

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0