Prima Pagina | Viabilità  e meteo | Arezzo si è svegliata vestita di bianco. La viabilità in provincia

Arezzo si è svegliata vestita di bianco. La viabilità in provincia

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Arezzo si è svegliata vestita di bianco. La viabilità in provincia

Durerà poche ore ancora il manto che sta ancora ricoprendo la città

 

Una perturbazione atlantica sta spingendo sull’Italia correnti decisamente più miti e umide che, scontrandosi con l’aria gelida rimasta intrappolata sul Nord Italia, sta portando nevicate diffuse

Già da domani, la giornata sarà caratterizzata da nuvole e piogge in gran parte d’Italia, con la neve che imbiancherà ancora fino a quote molto basse, ma solo le montagne del Nord, sconfinando a tratti anche sulle vicine zone pianeggianti; il freddo sarà ancora piuttosto intenso al Nord (ma senza i picchi degli ultimi giorni), mentre al Centrosud le temperature avranno un sapore più primaverile. Anche nel fine settimana dovremo fare i conti con nuvole e piogge sparse (specie sabato) in molte regioni, ma in compenso l’ondata di freddo intenso finirà anche nelle regioni settentrionali e le nevicate interesseranno solo le zone di montagna.

Oggi intanto godiamoci i panorami bianchi, perché durante gran parte della giornata cadrà la neve, anche in pianura, ma a cui poi nel pomeriggio si sostituirà la pioggia.

Temperature in notevole rialzo al Centrosud e Isole per effetto di venti intensi di Scirocco; senza grandi variazioni al Nord.

Per la giornata di oggi, 1° marzo, la Protezione Civile ha diramato l'allerta gialla di ordinaria criticità per rischio idrogeologico. Per domani piogge sparse su tutto il Nordovest, Emilia, Romagna, Marche, Umbria, Toscana, Lazio, Campania, Calabria, Salento e Sardegna; neve fino a quote molto basse su Alpi e Appennino Settentrionale, con occasionali sconfinamenti sulle vicine pianure di Piemonte, Lombardia ed Emilia. Temperature massime ovunque in crescita, vicine alla norma al Centrosud (anche al di sopra in Sicilia), ancora piuttosto basse invece al Nord.

La viabilità in provincia

ATTUALMENTE GRAN PARTE DELLE STRADE DELLA RETE IN GESTIONE ALLA PROVINCIA DI AREZZO SONO PERCORRIBILI, IN PARTE CON CATENE MONTATE IN RELAZIONE ALL'ELENCO SOTTO RIPORTATO. Le uniche ancora chiuse totalmente sono le due arterie che normalmente vengono interdette al transito per tutto il periodo invernale, come sotto descritto:

Attenzione:

  • al Ghiaccio che potrebbe formarsi nelle strade, per le basse temperature CHE POTRANNO RAGGIUNGERE IN CERTE ZONE ANCHE  - 10° 
  • è nevicato e continua a nevicare, su tutta la provincia, in alcune zone si stanno formando importanti spessori, per cui la larghezza della carreggiata e' limitata.
  • potrebbe presentarsi il fenomeno del "gelicidio" o pioggia che Gela, attenzione tale situazione è molto preoccupante per la formazione di ghiacci a terra,

- guidate con prudenza e la Massima Attenzione, spostarsi solo in caso di necessita'.
- Il Prefetto di Arezzo con Ordinanza Protolollo n.261/Area V del 28 febbraio 2018 ha emesso un divieto di transito a tutti i veicoli commerciali con massa superore a t. 7,5, su tutto il sistema viario della provincia di Arezzo, (autostrade, Statali, regionali e Provinciali) dalle 22,00 del 28 febbraio fino al termine delle esigenze.

- SONO CHIUSI : i passi appenninici 1) dei Mandrioli nella SR. 71 "unbro-casentinese-romagnola", 2) della Calla nella SR. 310 "del Bidente".

Tutte  le strade in gestione al Servizio Viabilità  SONO PERCORRIBILI, con l'eccezione di alcuni tratti di due strade provinciali che vengono comunque sempre interdette al traffico durante i mesi invernal di ogni anno, che sono le seguenti:

SP 69 "dell'Eremo" Chiusa dal km. 5+900 Loc. "S. Eremo di Camaldoli" al km. 12+900 Loc. "Capanno" ambedue le località sono nel Comune di Poppi; ORDINANZA DEL PRESIDENTE n. 204 del 15/11/2017, in vigore dal 16/11/2017 al 15/04/2018; 

SP 72 "di Lonnano- Prato alle Cogne"  Chiusa dal Km. 10+050  Loc.  "Casa Prato alle Cogna" nel comune di Pratovecchio-Stia  al km. 15+200  Loc. "S. Eremo di Camaldoli", nel comune di Poppi;  ORDINANZA DEL PRESIDENTE n. 205 del 16/11/2017, in vigore dal 17/11/2017 al 15/04/2018; 

NON SI SEGNALANO, AL MOMENTO, PARTICOLARI DISAGI,  a meno delle seguenti strade delle VALLATE DELLA VALTIBERINA E DEL CASENTINO:

DOVE SI DOVRA' CIRCOLARE CON CATENE E/O GOMME DA NEVE MONTATE SU TUTTO IL RETICOLO 

SI EVIDENZIA INOLTRE.
- L'ABBASSAMENTO DELLE TEMPERATURE , IN CORSO PREVISTO PER LE PROSSIME ORE (fino anche a - 20), POTREBBE RENDERE POCO EFFICACE O ADDIRITTURA ANNULLARE L'AZIONE DISGELANTE DEL SALE CHE VIENE DISTRIBUITO DAI NOSTRI MEZZI D'OPERA NEL RETICOLO VIARIO DI COMPETENZA.
-PRESTARE LA MASSIMA ATTENZIONE ALLA GUIDA IN QUANTO LE PRECIPITAZIONI, IN SPECIAL MODO QUELLE DELLA NOTTE PASSATA, SONO STATE INTENSE, E SOPRATUTTO COSTITUITE DA NEVE CON ALTO  PESO SPECIFICO E PIENA DI ACQUA, PER CUI, PREVEDENDO ULTERIORI FENOMENI METEO AVVERSI NELLE PROSSIME ORE SIA NEVOSE CHE DI PIOGGIA GELATA,  IL PROBABILE ABBASSAMENTO DELLE TEMPERATURE POSSONO CAUSARE CADUTE DI RAMI E ADDIRITTURA DI PIANTE.
SI RACCOMANDA LA MASSIMA PRUDENZA.

SI RICORDA CHE I MEZZI IN CIRCOLAZIONE SUL RETICOLO STRADALE IN GESTIONE ALLA PROVINCIA DI AREZZO, IN SPECIAL MODO NELLE ZONE MONTANE DI CASENTINO E VALTIBERINA DOVRANNO ESSERE MUNITIdelle catene a bordo o dei pneumatici da neve E SE IN CORSO LA NEVICATA LE CATENE DOVRANNO ESSERE MONTATE COME I PNEUMATICI DA NEVE. DATA LA PARTICOLARITA' DELLA SITUAZIONE COMPORTA CHE LA MACCHINA OPERATIVA DELLA PROVINCIA DI AREZZO E' IN PIENA ATTIVITA' PER ASSICURARE LA TRANSITABILITA' VIARIA. si prevedono nevicate  anche a quote basse.
, SI PREVEDE NELLE PROSSIME NOTTI IL MANIFESTARSI DI GELATE PER CUI SI RACCOMANDA LA MASSIMA ATTENZIONE PROCEDENTO A VELOCITA' LIMITATA.

Si invitano gli utenti della strada a prestare la massima attenzione,  guidare con prudenza ed a rispettare, quanto indicato nell' ordinanza n. 221/2012, con la quale si introduce l'obbligo delle catene a bordo o dei pneumatici da neve in diverse strade provinciali. Quest'obbligo sarà in vigore fino al 15 aprile 2018.

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0