Prima Pagina | Lo Sport | “Il calcio è l'ultima rappresentazione sacra del nostro tempo” - Pier Paolo Pasolini.

“Il calcio è l'ultima rappresentazione sacra del nostro tempo” - Pier Paolo Pasolini.

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
“Il calcio è l'ultima rappresentazione sacra del nostro tempo” - Pier Paolo Pasolini.

"L’Arezzo non muore”. è lo slogan che da il titolo alla raccolta fondi con la quale Orgoglio Amaranto vuole farsi trovare pronto il prossimo 15 marzo.

E' possibile donare contributi per0 importi che vanno dai 10 ai 50 euro sono disponibili una sorta di “tessere ricaricabili”. Per coloro che verseranno importi maggiori fino ai 1000 euro sarà poi consegnata una pergamena a ricordo dell’aiuto fornito al Cavallino in quello che non vuole essere solo un aiuto ma un primo mattone per il futuro.

La raccolta fondi serve infatti a dimostrare al tribunale che sono presenti fondi utili per concedere l’esercizio provvisorio. Le ormai ben note riserve economiche in grado di portare la squadra fino al termine della stagione.

La città, stando alle parole dei rappresentanti di Orgoglio amaranto, ha già iniziato a rispondere. I costi della trasferta ad Olbia sono già coperti e la squadra andrà in Sardegna in aereo. “Chi volesse donare più di mille euro – ha detto Roberto Cucciniello – sarà messo in contatto con l’amministrazione comunale che si sta muovendo per trovare imprenditori disposti ad aiutare l’Us Arezzo in questa ripartenza”.

Una raccolta fondi che guarda oltre la data del 15 marzo. L’obiettivo è farsi trovare pronti quando il titolo andrà all’asta.

Chiaramente deve esserci l’esercizio provvisorio e ad ora OA è fiduciosoanche se c’è un particolare per così dire scaramantico da tenere in considerazione. “Tranne che all’Arezzo nel 1993 è sempre stato concesso alle società di calcio“.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0