Prima Pagina | Comunicati stampa | Arezzo, Nencini (Insieme): Proteggiamo patrimonio artistico della Basilica di San Domenico. Chiederò attenzione a Min Franceschini

Arezzo, Nencini (Insieme): Proteggiamo patrimonio artistico della Basilica di San Domenico. Chiederò attenzione a Min Franceschini

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Arezzo, Nencini (Insieme): Proteggiamo patrimonio artistico della Basilica di San Domenico. Chiederò attenzione a Min Franceschini

 

 

“Con il suo capolavoro del Duecento, il Crocifisso di Cimabue, la Basilica di San Domenico è uno dei più rinomati edifici sacri di Arezzo. E un peccato che questo gioiello non sia valorizzato al suo interno in maniera adeguata. Non si può abbandonare uno straordinario patrimonio artistico da cui è passata la storia della città.  Così il vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Riccardo Nencini, promotore della Lista “Insieme”, candidato nel collegio uninominale del Senato di Arezzo e Siena per il centrosinistra ha detto a margine di un incontro elettorale riguardo la notizia apparsa oggi su un quotidiano locale , sullo stato in cui versa la Basilica di San Domenico. 

 

“Negli ultimi dieci anni – ha sottolineato Nencini - sono stati eseguiti interventi di consolidamento del tetto e delle capriate della Basilica di San Domenico, così come sono già stati stanziati dal Ministero dei Beni Culturali 210mila euro per restaurare la caratteristica facciata asimmetrica.

Solo pochi giorni fa, inoltre, è stato approvato dal Mibact un corposo investimento per dare il via al piano antisismico per il patrimonio museale statale e per il restauro dei beni culturali segnalati dal territorio. Per il patrimonio artistico aretino sono in arrivo oltre 10 milioni di euro”.

 

Per Arezzo una delle opere più importanti è quella prevista per il Museo di Casa Vasari, pari a 2,5 milioni, ma ci sono risorse (oltre un milione) per la Pieve di Santa Maria, per la Cappella Bacci e altri 1,1 milioni per il restauro delle mura fra la Fortezza Medicea e Porta Stufi. I fondi andranno anche a Poppi per il Monastero di Camaldoli e alla Pieve di Romena di Pratovecchio Stia, ma ci sono anche 1,7 milioni per il restauro della chiesa di Santa Maria al Calcinaio di Cortona.

 

“E’ una risposta che il nostro territorio chiedeva da tempo – ha aggiunto Nencini - le risorse saranno impiegate per la riduzione del rischio sismico, ma anche per opere di ristrutturazione vera e propria. A trarne beneficio sarà anche il comparto turistico. Chiederò al ministro Franceschini che ci sia attenzione anche per la Basilica di San Domenico”, ha concluso Nencini.


  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0