Prima Pagina | Politica società diritti | Torna il Consiglio Comunale

Torna il Consiglio Comunale

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Torna il Consiglio Comunale

 

Torna il Consiglio Comunale convocato per venerdì 23 febbraio alle 9 con in apertura le interrogazioni. All’ordine del giorno le tariffe della Tari per il 2018 (assessore Alberto Merelli), la costituzione della “Fondazione Arezzo in Tour”, le modifiche allo statuto della Fondazione Guido d’Arezzo, il nuovo regolamento di polizia urbana (sindaco Alessandro Ghinelli) e un piano integrato di intervento a Pescaiola (assessore Marco Sacchetti).

Dieci gli atti di indirizzo: del consigliere comunale Massimo Ricci sul vuoto a rendere, la richiesta di avviare una procedura per una nuova gestione dei rifiuti in cui prevalga la governance pubblica (consiglieri comunali Jacopo Apa e Giovanna Carlettini), ancora Massimo Ricci sulla costituzione di un nucleo di polizia turistica, sull’istituzione del custode volontario, sulla carenza dei presupposti di necessità e urgenza per le vaccinazioni obbligatorie, sul divieto di fumo nelle aree ludiche, quello del consigliere comunale Paolo Lepri per consentire al Consiglio Comunale di dire la prima parola in merito a decisioni relative alla proroga dell’affidamento del servizio idrico a Nuove Acque, azioni necessarie per la chiusura di Podere Rota e impedire l’apertura di una nuova discarica sempre in Valdarno (consigliere comunale Donato Caporali), sui valori della Resistenza e della Costituzione repubblicana (consigliere comunale Alessandro Caneschi), ancora sulla chiusura di Podere Rota (consigliere comunale Jacopo Apa) e sull’intitolazione di un’area ad Alberto Cavaliere (consigliere comunale Meri Stella Cornacchini e altri).

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0