Prima Pagina | Lo Sport | Tsunami Matteoni: saltano ancora i pagamenti. Niente bir, niente soldi, niente di niente

Tsunami Matteoni: saltano ancora i pagamenti. Niente bir, niente soldi, niente di niente

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Tsunami Matteoni: saltano ancora i pagamenti. Niente bir, niente soldi, niente di niente

Chiamata del presidente a Paolo Bertini, consigliere comunale e uomo di fiducia del sindaco Alessandro Ghinelli: ''Gli inglesi hanno presentato una denuncia per falso in bilancio. I bonifici non arrivano''. Lunedì potrebbe partire la messa in mora dei calciatori, con la Lega che andrebbe a escutere la fideiussione presentata a inizio stagione da Ferretti

Niente fondo inglese, fantomatico come molte altre cose negli ultimi tempi. Le buone notizie non sono arrivate, né da Londra né da Roma, né all'ora inglese né a quella italiana.

L'Us Arezzo non farà fronte nemmeno stavolta alla scadenza prevista della Lega e risulterà di nuovo inadempiente. E' la quarta volta che succede in stagione, con conseguente deferimento e ulteriore penalizzazione da scontare in classifica, probabilmente altri 4 punti.

Altro che tsunami in conferenza stampa, la tempesta è già arrivata. Marco Matteoni poco fa ha chiamato al telefono Paolo Bertini, consigliere comunale e uomo di fiducia del sindaco Alessandro Ghinelli, e ha annunciato la cattiva notizia: ''Il fondo non paga, anzi ha presentato una denuncia per falso in bilancio. Proverò a fare fronte io alla scadenza, ma non so se riuscirò''.

Se così fosse, lunedì potrebbe partire la messa in mora dei calciatori e la Lega ricorrerebbe all'escussione della fideiussione depositata a inizio stagione dall'allora presidente Mauro Ferretti per fare fronte ai pagamenti. 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0