Prima Pagina | Politica società diritti | Susy sta bene, ma adesso è il momento del silenzio

Susy sta bene, ma adesso è il momento del silenzio

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Susy sta bene, ma adesso è il momento del silenzio

Presto sarà a casa per riabbracciare i figli

 

Dopo il gran polverone mediatico che aveva spinto le procure ad aprire un fascicolo per omicidio e occultamento di cadavere, dopo che del caso avevano cominciato ad interessarsi i media nazionali, tutto si è risolto. Una persona grande, maggiorenne e vaccinata, si era semplicemente allontanata da casa perché aveva bisogno di respirare, di meditare, di capire in quale direzione voleva mandare la sua vita.

Adesso comincerà la parte piu’ complicata della vicenda. Ma è indubbio che questo era stato messo nel conto il giorno in cui aveva preso il treno per Napoli.  

I media possono solo rompere le righe e ritirarsi in buon ordine. Nel rispetto prima di tutto dei ragazzi, che in questa vicenda hanno solo sofferto e anche molto. Non voglio neppure immaginare cosa possono aver passato quando hanno letto che si parlava già di omicidio.

Allora lasciamoli in pace. Che si godano il lieto fine e che abbiano invece ogni sostegno per ritrovare la mamma che pensavano di aver perso per sempre. 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0