Prima Pagina | Politica società diritti | FORZA ITALIA: SODDISFAZIONE PER APPROVAZIONE DEL NOSTRO ATTO CONTRO PROROGA A NUOVE ACQUE, DELUSIONE PER L'ENNESIMA OCCASIONE PERSA DA PARTE DEL PD

FORZA ITALIA: SODDISFAZIONE PER APPROVAZIONE DEL NOSTRO ATTO CONTRO PROROGA A NUOVE ACQUE, DELUSIONE PER L'ENNESIMA OCCASIONE PERSA DA PARTE DEL PD

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
FORZA ITALIA: SODDISFAZIONE PER APPROVAZIONE DEL NOSTRO ATTO CONTRO PROROGA A NUOVE ACQUE, DELUSIONE PER L'ENNESIMA OCCASIONE PERSA DA PARTE DEL PD
 
 
 
Approvato in Consiglio Comunale l'atto di indirizzo contro la proroga della gestione del servizio idrico a Nuove Acque fino al 2027. Con i voti favorevoli di tutti i consiglieri di maggioranza, è stato chiesto al Sindaco e alla Giunta di rivolgersi all'Autorità Nazionale Anti Corruzione e alla Corte dei Conti in quanto l'iter, seguito per questa proroga, potrebbe in ipotesi, avere profili di illegittimità e potrebbe configurarsi un eventuale danno erariale.
“Allo stato attuale pare si tratti di una proroga-rinnovo, diversamente operata rispetto agli originari aspetti di mandato. Inoltre - sostiene il capogruppo di Forza Italia Jacopo Apa – è grave che non siano stati consultati i consigli comunali, che invece nel 1999 furono protagonisti e dettero il proprio assenso all'affidamento del servizio a Nuove Acque." Sarà valutato anche il ricorso al TAR e sarà chiesto in sede di Autorità Idrica Toscana di sospendere in autotutela ogni decisione in attesa dei pronunciamenti degli organi sopra citati.
"Non c'è e non c'era nessuna urgenza nel decidere adesso, a sei anni e mezzo dalla prevista scadenza originaria del contratto" - afferma il consigliere Scapecchi, vicecapogruppo di Forza Italia e cofirmatario dell'atto - "Prendiamoci tutto il tempo utile per valutare come rimodulare e riorganizzare il servizio idrico, nell'interesse dei cittadini e del territorio.
A favore del documento anche il Movimento 5 Stelle. "Speriamo che dimostrino coerenza di qui in avanti con quanto espresso dai loro esponenti aretini" - prosegue Scapecchi - "Quando si parla di Nuove Acque si parla anche di Acea, la multiutility romana controllata dalla Sindaca Raggi, che tutt'ora sta dentro Nuove Acque e in barba ai proclami per l'acqua pubblica partecipa, come società controllata, alla spartizione degli utili"
Il PD, infine, si è reso protagonista di due ore di dibattito che hanno evidenziato, se mai ce ne fosse stato bisogno, la più totale difficoltà e inconsistenza politica. "I consiglieri del PD hanno dimostrato ancora una volta di non sapere che pesci prendere sulla questione Nuove Acque, astenendosi in fase di votazione" - concludono Apa e Scapecchi - "In questi giorni ne abbiamo viste di tutte: alcuni Sindaci PD a favore della proroga, altri contrari, altri astenuti, segretari a favore e segretari contro. E oggi in consiglio comunale tante parole, tanti discorsi, ma alla fine ne favorevoli ne contrari... ma quanti PD esistono?"
  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0