Prima Pagina | Politica società diritti | “Proroga Nuove Acque: votazione illegittima”

“Proroga Nuove Acque: votazione illegittima”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
“Proroga Nuove Acque: votazione illegittima”

Dichiarazione del consigliere comunale Angelo Rossi

 

Al di là dell’illogicità manifesta di un organo deliberante in cui un Comune di 1.000 abitanti recita un ruolo e ha un peso equivalente di un altro di 100.000, mi preme rimarcare che il concedere a Nuove Acque la proroga di tre anni nella gestione del servizio idrico è frutto di una decisione che reputo illegittima. Per giungere a tale risultato, infatti, non è stata seguita la stessa procedura amministrativa rispetto a quella intrapresa a suo tempo in occasione della concessione originaria. È stato, infatti, eliminato il passaggio democratico allora esperito e che oggi risulta mancante: il voto del Consiglio Comunale. Credo esistano tutti i presupposti per procedere a un ricorso.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0