Prima Pagina | Cronaca | Via Benedetto da Maiano: il rifacimento. Un cantiere “sperimentale” con materiali più avanzati

Via Benedetto da Maiano: il rifacimento. Un cantiere “sperimentale” con materiali più avanzati

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Via Benedetto da Maiano: il rifacimento. Un cantiere “sperimentale” con materiali più  avanzati

 

Approvato dalla Giunta su proposta del vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini il progetto per lavori di manutenzione straordinaria finalizzati alla riqualificazione di via Benedetto da Maiano “importante arteria di flusso automobilistico – sottolinea Gamurrini – il cui fondo stradale, in più punti, presenta uno stato di dissesto dovuto alla vetustà e al notevole volume di traffico giornaliero. Sempre a causa di quest’ultimo, la strada presenta alcuni dislivelli che impediscono il corretto deflusso delle acque in casi di pioggia copiosa. Per tutti i lavori di cui necessita via Benedetto da Maiano abbiamo stanziato un importo consistente: 273.000 euro”.

Il primo tratto di viabilità, pari a circa 1.750 metri quadrati, costituito dalla porzione di via Benedetto da Maiano che va dalla rotonda che incrocia via Giotto allo svincolo con il complesso scolastico della Tricca sarà interessato dal livellamento del fondo stradale e da una nuova asfaltatura resistente all’usura; il secondo tratto, pari a 1.650 metri quadrati, costituito dalla porzione di strada in corrispondenza dello svincolo per entrare alla scuola Tricca sarà interessato dall’eliminazione della pendenza che non consente un perfetto smaltimento delle acque piovane e dalla copertura degli avvallamenti presenti.

Sarà poi la volta del tratto di 3.300 metri quadrati che va dallo svincolo con via Tricca fino al semaforo su viale Mecenate. In questa porzione di viabilità è più evidente la non perfetta tenuta dello strato di asfalto per cui ne verrà realizzato uno nuovo anti-usura. Si passerà infine al quarto tratto di viabilità pari a 2.250 metri quadrati costituito dalla porzione di via Leonardo da Vinci che va dall’incrocio tra via Benedetto da Maiano e viale Mecenate e la rotonda posta tra via Arno e via Duccio da Buoninsegna. Anche qui è stata registrata una pendenza che non consente un perfetto smaltimento delle acque piovane per cui si darà luogo a un livellamento della strada e alla copertura degli avvallamenti presenti nell’asfalto.

Il cantiere sarà, infine, una sorta di “esperimento” per l’amministrazione comunale in quanto è previsto l’utilizzo di materiali più avanzati nei vari tratti strada interessati dai lavori.

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0