Prima Pagina | Politica società diritti | Carta Valore Famiglia, sottoscritto il protocollo d’intesa tra l’amministrazione comunale, associazioni di categoria e associazioni per la famiglia

Carta Valore Famiglia, sottoscritto il protocollo d’intesa tra l’amministrazione comunale, associazioni di categoria e associazioni per la famiglia

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Carta Valore Famiglia, sottoscritto il protocollo d’intesa tra l’amministrazione comunale, associazioni di categoria e associazioni per la famiglia

 

Sottoscritto il protocollo d’intesa tra Comune di Arezzo, Cna, Confcommercio, Confesercenti, Forum delle Associazioni Familiari, Associazione Nazionale Famiglie Numerose, Afm sul progetto Carta Valore Famiglia. L’idea del progetto, voluto dall’amministrazione, nasce come sostegno ai nuclei familiari residenti nel Comune di Arezzo che, indipendentemente dalla loro situazione economica, potranno usufruire presso gli esercizi commerciali o studi di professionisti di una serie di agevolazioni economiche. La Carta Valore Famiglia è destinata a nuclei familiari con due o più figli con un’età inferiore ai 25 anni, non compiuti alla data di presentazione della domanda. Il progetto prevede la consegna di una carta che darà alle famiglie il diritto di usufruire di agevolazioni, riduzioni e sconti su alcuni beni e servizi presso gli operatori economici iscritti alle associazioni di categoria che hanno sottoscritto il protocollo di intesa con l’amministrazione comunale. Con la carta le famiglie potranno acquistare a prezzo scontato generi alimentari, abbigliamento, elettrodomestici, libri e usufruire di servizi. La carta darà diritto a una percentuale di sconto differenziato a seconda del numero dei figli. Per avere la carta è necessario presentare domanda allo Sportello Unico del Comune di Arezzo. Il modello è scaricabile anche on line dal sito del Comune. L’interessato, se in possesso dei requisiti necessari, ha diritto di ricevere una carta Valore Famiglia, nominativa, utilizzabile fino al mantenimento del requisito relativo al nucleo familiare, cioè due o più figli con un’età inferiore ai 25 anni.

L’elenco degli operatori commerciali che adotteranno la riduzione dei prezzi sarà pubblicato nel sito internet del Comune.

Il sindaco Alessandro Ghinelli: “voler ridare alla famiglia un ruolo centrale era uno dei nostri obiettivi fondanti. La carta è per tutte le famiglie, non solo quelle bisognose, che sono l'elemento centrale della società italiana. Arezzo si spende per le sue famiglie: questo è il messaggio che intendiamo dare”.

L'assessore Lucia Tanti: “questa è una giornata  importante perché presentiamo una delle espressioni più significative che erano presenti anche nel programma elettorale del sindaco Ghinelli: la grande alleanza con le associazioni di categoria a favore delle famiglie aretine. Presentiamo la Carta Valore Famiglia: il nome rispecchia tutto quello che è questo servizio. Si tratta di politiche familiari, che fanno parte delle politiche di sviluppo di una comunità. E' ancora una volta una dimostrazione che la coesione tra amministrazione e associazioni di categoria funziona in maniera concreta. Aver deciso di dare questo supporto dai due figli in su rispecchia le difficili condizioni economiche della realtà aretina, abbiamo cercato di fare un'operazione che fosse un'attenzione reale alla famiglia”.

Anna Lapini, presidente Confcommercio: “sono convinta che con la famiglia dovremmo ritrovare quella spinta e quell'entusiasmo a recuperare quella parte di mercato che negli ultimi anni abbiamo perso. Questa carta è un chiaro indirizzo politico dell'attenzione dell'amministrazione comunale di Arezzo alla famiglia. Il mercato interno lo fa la famiglia e agevolandola si favoriscono i consumi. Grazie al Comune, finalmente, per questa giusta attenzione alle famiglie”.

Francesco Francini presidente di Afm: “un ringraziamento al sindaco e all'assessore Tanti per aver voluto rivitalizzare questa iniziativa che era già presente nel Comune”. 

Mario Landini, presidente Confesercenti: “la nostra associazione è sempre in prima fila ogni volta che viene proposta un'iniziativa a sostegno delle famiglie. Questo è un segnale importante da parte del Comune proprio a supporto delle famiglie che stanno e hanno affrontato un periodo difficile”.

Luca Alfreducci di Cna: “è un progetto lodevole per il quale ringraziamo come associazione il Comune. La famiglia è il fulcro della nostra società e questa iniziativa ridarà un ulteriore impulso all'economia locale”
.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0