Prima Pagina | Cronaca | Il vento forte, ma non fortissimo, aumenta la devastazione dell'orrendo capannone a fianco della stazione

Il vento forte, ma non fortissimo, aumenta la devastazione dell'orrendo capannone a fianco della stazione

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Il vento forte, ma non fortissimo, aumenta la devastazione dell'orrendo capannone a fianco della stazione

L'opera di demolizione del tetto, era iniziata un paio d'anni fa in occasione della tempesta che abbattè alberi e scoperchiò tetti

Il vento forte ha colpito ancora le strutture merci della stazione: il capannone che costeggia il primo binario, già lesionato nell'ultima bufera di vento, è stato di nuovo scoperchiato su un lato, tanto da richiedere un altro intervento dei vigili del fuoco. 

Ripristinata quasi ovunque l'energia elettrica. All'inizio del pomeriggio di ieri, le utenze senza elettricità, spiega dalla protezione civile regionale, erano circa 1.800.  Problemi di viabilità sulla strada regionale 71, interrotta tra Badia Prataglia e Passo dei Mandrioli per il crollo di una pensilina, e sulla sr 70 della Consuma, al confine tra Firenze e Arezzo, per la caduta di piante.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0