Prima Pagina | Eventi e spettacoli | “Mariti e mogli” in scena al Teatro Petrarca

“Mariti e mogli” in scena al Teatro Petrarca

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
“Mariti e mogli” in scena al Teatro Petrarca

Sabato 2 dicembre e in replica domenica

 

Nuovo appuntamento nell’ambito della stagione di prosa e danza del Teatro Petrarca, organizzata dall’amministrazione comunale in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo Onlus. Sabato 2 e domenica 3 dicembre in replica, alle 21, va in scena “Mariti e mogli” con Monica Guerritore e Francesca Reggiani. Tratto dall’omonimo film di Woody Allen, adattato e diretto da Monica Guerritore, con Ferdinando Maddaloni, Cristian Giammarini, Enzo Curcurù, Lucilla Mininno, Malvina Ruggiano, Angelo Zampieri. Produzione a.Artisti Associati/Pierfrancesco Pisani/Parmaconcerti.

Nel riadattamento teatrale di “Mariti e mogli” di Woody Allen, Monica Guerritore ha voluto sottolineare l’immutabilità delle pulsioni umane: l’attrazione, il voler essere diversi da quel che si è, la voglia di un’altra vita. Lo spettacolo si svolge in una sola notte in una sala da ballo, un luogo non definito ma realistico, dove una volta a settimana dopo il lavoro si incontrano un gruppo di persone, che riflettono sulla presenza o l’assenza dell’amore dialogando con il pubblico per svelare quello che sta accadendo nel loro mondo interiore. Otto personaggi compiono uno sfrenato girotondo amoroso nel quale mariti, mogli e amanti rimangono intrappolati nell'insoddisfazione cronica di una banale vita borghese e in cui Cupido si divertirà a far nascere amori, far esplodere crisi coniugali, tradimenti e divorzi

Alla scoperta del Teatro Petrarca con le visite guidate del Centro Guide Arezzo e Provincia

 

Ultimo appuntamento sabato 2 dicembre

 Alla scoperta del Teatro Petrarca con le visite guidate del Centro Guide Arezzo e Provincia

 

Ultimo appuntamento sabato 2 dicembre con le visite guidate del Centro Guide Arezzo e Provincia al Teatro Petrarca: primo turno alle 10 e secondo alle 11,30. I partecipanti potranno vedere il teatro, scoprire la sua storia e i segreti della macchina scenica risalente all’Ottocento e ancora oggi utilizzata.

Prenotazione obbligatoria tramite sms o telefonando al numero 3343340608 oppure inviando una mail, segnalando il numero dei partecipanti, all'indirizzo [email protected].

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0