Prima Pagina | Cronaca | Arezzo terza città per sicurezza e qualità della vita nel 2017 in Toscana

Arezzo terza città per sicurezza e qualità della vita nel 2017 in Toscana

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Arezzo terza città per sicurezza e qualità della vita nel 2017 in Toscana

La sicurezza in città fa fare un balzo in avanti ad Arezzo. La classifica tiene conto dei dati reali piu’ che della sicurezza percepita. Ovviamente non possono non tornare alla mente le parole di questore e prefetto pronunciate solo qualche mese fa, che consideravano la nostra città sicura a partire dai dati e non solo dalle sensazioni.

 

A guidare la classifica in Toscana è sempre Siena, prima provincia della nostra regione.

Qui si vive meglio, secondo la classifica annuale sulla qualità della vita di ItaliaOggi e dell'Università La Sapienza che prende in considerazione una serie di indicatori: affari e lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale e personale, popolazione, servizi finanziari e scolastici, sistema salute, tempo libero e tenore di vita.

Nella classifica 2017, la provincia di Arezzo balza in avanti di otto posizioni e dal quarantunesimo posto di un anno fa risale fino alla trentatreesima posizione, sempre la terza piazza toscana.

Solo Siena (undicesima ma in discesa) e Grosseto (ventiduesima, in prepotente ascesa) fanno meglio. Una rivincita per la Toscana del sud: gli altri restano indietro e le tre province meridionali si guadagnano il record della qualità della vita nell’Italia centrale


Nel 2016 dopo Siena in Toscana si piazzava Grosseto, al 30/o posto della classifica nazionale, seguita da Arezzo (41/a), Pistoia (42/a), Pisa (45/a). Firenze era sesta in Toscana e 48/a a livello nazionale. Seguivano ancora Lucca (50/a), Livorno (52/a), Prato (68/a), e Massa Carrara (83/a).

Rispetto alla classifica stilata nel 2015 guadagnavano posizioni Siena, 11/a e sempre prima in Toscana, Grosseto (33/a), Pistoia (46/a), Lucca (che era 102/a ed è risalita di 52 posizioni) e Massa Carrara (97/a).
Scivolavano in giù invece Firenze che perdeva 22 posizioni (era 26/a), Arezzo (38/a), Pisa (41/a), Livorno (40/a) e Prato (57/a).

0

 

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

3.00