Prima Pagina | Politica società diritti | Il console americano ricevuto a palazzo comunale

Il console americano ricevuto a palazzo comunale

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Il console americano ricevuto a palazzo comunale

 

 

Il console generale americano a Firenze, Benjamin Wohlauer, accompagnato dal consigliere politico Michele Comelli, è stato ricevuto a palazzo comunale, in sala Giunta, dal vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini e dagli assessori Marcello Comanducci e Tiziana Nisini. Una visita cordiale motivata dal fatto che il console si è insediato da poco e ha voluto conoscere anche la realtà aretina.

“Sono molto lieto di essere qui, Arezzo è una città spettacolare – ha esordito il console. È la mia prima visita ufficiale: Arezzo ospita numerosi turisti americani e gli studenti dell’Oklahoma University”.

“Arezzo è una città ancora a misura d’uomo per ospitare turisti. Tendenzialmente chi viene qui apprezza e ritorna. Ogni anno facciamo un progetto sociale con gli studenti dell’Oklahoma University. Cercheremo di estendere l’integrazione degli studenti americani con la città coinvolgendo anche i ragazzi delle scuole aretine” ha detto il vicesindaco che poi ha invitato il console americano alla Giostra del Saracino. Alla quale Wohlauer ha detto di aver partecipato sette anni fa e di aver trovato la manifestazione stupenda.

Il colloquio si è poi spostato su temi economici: “ad Arezzo il comparto trainante è quello orafo anche se negli anni ha subito una forte crisi. Sono comunque numerose le aziende, di alti settori, che si sono ampliate anche all’estero e negli Stati Uniti” ha evidenziato il vicesindaco.

“Una delle nostre priorità è quella di rafforzare il comparto economico e attrarre degli investimenti italiani negli Stati Uniti, oltre a favorire l’insediamento delle aziende Usa in Italia. Per gli investitori americani la Toscana rimane molto attraente” ha spiegato il console.

Al termine dell’incontro il vicesindaco Gamurrini ha donato al console un libro del Fotoclub La Chimera dal titolo “Arezzo e le sue valli”.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

5.00