Prima Pagina | Lo Sport | Ferretti: ''Faccio un passo indietro. Imprenditori aretini è il vostro momento”. Presto dal sindaco

Ferretti: ''Faccio un passo indietro. Imprenditori aretini è il vostro momento”. Presto dal sindaco

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Ferretti: ''Faccio un passo indietro. Imprenditori aretini è il vostro momento”. Presto dal sindaco

Il presidente in conferenza stampa ha annunciato la volontà di passare la mano, affidando la società a Riccetti, anche se continuerà a onorare gli impegni

 

''Spero di cedere a un gruppo di aretini. I debiti della società? 600mila euro con il fisco rateizzati in 48 mensilità, quasi totalmente coperti dai contributi della Lega. La gestione di quest'anno si aggira sui due milioni''

Mauro Ferretti ha annunciato il suo disimpegno dalla gestione della società con queste parole: ''E' arrivato il momento di fare un passo indietro, non ho più la forza e le motivazioni per andare avanti. Continuerò a finanziare la società fino a quando ce ne sarà bisogno, ma non mi vedrete più allo stadio. Spero di cedere a un gruppo di imprenditori aretini, sarebbe la soluzione migliore, io per le quote non voglio un euro. Purtroppo finora si sono fatti avanti solo dei cialtroni che nulla avevano a che fare con questa città. L'Arezzo ha basi importanti, ha il centro sportivo in concessione, lo stadio in concessione e il campo a La Nave. La crisi purtroppo non mi ha aiutato: il mio gruppo è tra i più importanti creditori dello Stato”.

La scadenza di ieri. “Abbiamo pagato tutti gli stipendi, non abbiamo fatto in tempo a versare i contributi. Quindi sì, prenderemo una penalizzazione". 

Le reazione dei giocatori? "Sono persone mature e grandi professionisti. Sono certo che continueranno a dare il massimo"

L'allenatore? "Comunque vada - ha detto - 11 che vogliono arrivare in fondo li trovo di sicuro"

Andrea Riccioli? ''Per me è un amico oltre che un prezioso collaboratore - ha aggiunto Ferretti. So che gli consegno una croce pesante da portare, ma non posso fare diversamente. In serata mi vedrò anche con il sindaco e spero che lui riesca a mettere insieme un gruppo solido, con gente della città, in grado di portare avanti l'Us Arezzo"

Cosa non ha funzionato in questi anni? "Io ho commesso degli errori, anche se ho sempre cercato di rimediare. Il fatto di essere di Roma di sicuro non mi ha aiutato''.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0