Prima Pagina | Politica società diritti | Vittorio Sgarbi: "Giu' i murales. Nascono per durare poco".

Vittorio Sgarbi: "Giu' i murales. Nascono per durare poco".

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Vittorio Sgarbi: "Giu' i murales. Nascono per durare poco".

Comunicato stampa Popolari per Arezzo

Con l'insediamento della giunta Ghinelli, alla luce delle dichiarazioni e delle promesse in campagna elettorale, sembrava che Arezzo sarebbe stata capace e libera di riappropriarsi del proprio patrimonio artistico e della propria identità, almeno per quanto riguarda le politiche culturali e quelle indirizzate al turismo. Dopo aver scisso questi due grandi assessorati, il sindaco si è attribuito quello alla cultura avvalendosi anche della collaborazione di Vittorio Sgarbi.
Inizialmente questa coppia, che pare non aver definito né i termini della collaborazione né le responsabilità verso i cittadini, ha subito annunciato una grande mostra su Piero della Francesca. Purtroppo di un evento degno del genio dell'artista neanche l'ombra, causa incomprensioni o altro. In seguito abbiamo o hanno deciso di rinunciare Icastica perché nota stonata in terra di Arezzo. Così ci liberiamo di una mostra contemporanea per promuovere altri artisti contemporanei, entrambi curati nelle proprie esposizioni dal noto storico e critico d'arte. Non siamo riusciti a indirizzare, verso i tavoli appropriati, le questioni di alcuni musei aretini, ormai fruibili con il contagocce ma siamo riusciti a garantirne l'accesso a personaggi noti anche nelle ore più tarde della notte.
Ora il critico torna alla ribalta sulla stampa locale dichiarando "Giù i murales", dopo che il sindaco ha dichiarato "Non ci fermeremo davanti a un'opera d'arte". Le motivazioni per abbattere quel muro sono di natura urbanistica e, di conseguenza, dovrebbero essere discusse e valutate bene. Sgarbi fondamentalmente rafforza il ragionamento del sindaco aggiungendo che i murales nascono per durare poco. Risulta spontaneo dire: "cosi é troppo poco". Saremo tutti delle "capre", ma questa coppia deve capire che la favola del pifferaio magico ormai con gli aretini non funziona più.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0