Prima Pagina | Lo Sport | L'Arezzo fa il colpaccio a Vercelli e si tira su (0-1)

L'Arezzo fa il colpaccio a Vercelli e si tira su (0-1)

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
L'Arezzo fa il colpaccio a Vercelli e si tira su (0-1)

Gli amaranto conquistano un successo pesantissimo contro l'Alessandria, contestata a fine gara dal pubblico. Pavanel sceglie il 3-5-2 e la squadra risponde con una prestazione ordinata e compatta. Nella ripresa una bella combinazione dei due under porta al gol da tre punti. Nel finale espulso Luciani per rosso diretto

 

Pavanel cambia modulo a Vercelli. 3-5-2 con Rinaldi a dirigere la difesa, dove si rivede l'under Varga. In attacco Di Nardo affianca Moscardelli. Scelte dettate anche dalla contingenza, viste le assenze di Ferrario, Disanto e Cutolo. Dall'altra parte Stellini opta per un modulo a specchio, con Bellomomezz'ala pura e Bunino in avanti insieme a Gonzalez.

I grigi non hanno ancora vinto in campionato e partono a spron battuto, ma l'Arezzo si assesta in fretta e, a parte una punizione alta di Gonzalez, non rischia nulla. L'unico brivido lo crea l'argentino, che al 33' scodella in area una palla pericolosissima che Casasola non riesce a spingere in porta.

Poi viene fuori l'Arezzo, ordinato in mezzo al campo e con un Moscardelli molto mobile. Il capitano sfiora il gol due volte, entrambe di destro: la prima con un tiro dai venti metri che sibila vicino all'incrocio e la seconda con un colpo al volo, su assist di Corradi, che si spegne sul fondo. Al riposo le squadre vanno sullo 0-0.

 

L'Arezzo comincia bene la ripresa, aumenta la spinta sugli esterni e Agazzi deve intervenire in più circostanze, specialmente sulla bordata da fuori di Corradi al minuto 55. Anche Luciani aumenta l'intensità a destra, mentre comincia la girandola delle sostituzioni. Stellini dà spazio a Cazzola e Sestu, mentre Pavanel (un po' a sorpresa) toglie Corradi e inserisce Yebli, piazzandolo in regia con De Feudis a destra.

A parte qualche mischia, i grigi non creano altro. Nell'Arezzo entra anche D'Ursi per Foglia. E al 28' una bella rpartenza, avviata da Moscardelli, viene rifinita da Yebli: palla filtrante per Di Nardo che di sinistro incrocia il tiro e firma il primo gol da professionista, poche ore dopo aver festeggiato il 19esimo compleanno.

Nel finale è solo battaglia, ma l'Arezzo si difende bene. Peccato solo per l'espulsione inutile di Lucianial 47' st: calcione da tergo su Russini e rosso diretto. Mercoledì, oltre a Ferrario, Muscat e Cutolo, mancherà anche lui. Ma gli amaranto di Pavanel, perlomeno, respirano un po'. 

 

Vercelli. Stadio ''Silvio Piola'', ore 16.30.

ALESSANDRIA (3-5-2): 22 Agazzi; 32 Tiago Casasola, 21 Gozzi, 13 Piccolo; 8 Nicco (33' st 20 Russini), 23 Branca (12' st 4 Cazzola), 5 Ranieri, 10 Bellomo (12' st 7 Sestu), 3 Pastore; 27 Bunino (33' st 9 Marconi), 18 Gonzalez.

A disposizione: 12 Ionut, 2 Celjak, 6 Sciacca, 11 Fischnaller, 16 Fissore, 24 Gazzi, 29 Gjoni, 30 Rossetti.

Allenatore Cristian Stellini.

AREZZO (3-5-2): 22 Borra; 13 Muscat, 3 Rinaldi, 5 Varga; 16 Luciani, 8 Foglia, 18 De Feudis, 7 Corradi (12' st 6 Yebli), 4 Sabatino; 9 Moscardelli, 19 Di Nardo (38' st 20 Cenetti).

A disposizione: 1 Ferrari, 2 Talarico, 11 Cellini, 17 D'Ursi, 21 Benucci, 23 Criscuolo, 24 Gerardini, 25 Quero, 26 Franchetti.

Allenatore: Massimo Pavanel.

Indisponibili: 10 Cutolo, 27 Disanto. Squalificati: 14 Ferrario (2).

ARBITRO: Lorenzo Maggioni di Lecco (Fabrizio Lombardo di Sesto San Giovanni - Gamal Mokhtar di Lecco).

NOTE: spettatori presenti mille circa. Espulso Luciani al 47' st per gioco violento. Ammoniti: pt 28' Muscat, 43' Sabatino; st 9' Branca, 26' Yebli, 37' Cazzola. Angoli: 7-3. Recupero tempi: 0' e 6'

RETI: st 28' Di Nardo

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0