Prima Pagina | Eventi e spettacoli | Oltre cento incontri nel nuovo anno di Arezzo Psicosintesi

Oltre cento incontri nel nuovo anno di Arezzo Psicosintesi

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Oltre cento incontri nel nuovo anno di Arezzo Psicosintesi

Il primo appuntamento sarà venerdì 29 settembre con la conferenza-spettacolo "Nascere due volte". Il programma prevede formazione, conferenze e corsi per lo sviluppo armonico della personalità

 

AREZZO – Oltre cento incontri scandiscono il programma del nuovo anno di attività di Arezzo Psicosintesi. L'associazione, attiva in città da oltre vent'anni, propone conferenze, corsi e laboratori dedicati alla visione psicologica ideata da Roberto Assagioli che offre, prima ancora dell'aspetto terapeutico, un metodo per conoscere se stessi favorendo la piena valorizzazione delle proprie potenzialità e lo sviluppo armonico della propria personalità. Il primo appuntamento è in calendario venerdì 29 settembre, alle 21.00, al teatro Pietro Aretino in via Bicchieraia, con la conferenza-spettacolo ad ingresso gratuito dal titolo "Nascere due volte". L'incontro sarà tenuto da Carla Fani, presidente della Società Italiana di Psicosintesi Terapeutica, che parlerà di come porsi di fronte alle varie fasi della vita per sviluppare un atteggiamento autentico, creativo e consapevole; ad arricchire la serata contribuiranno le letture del testo "Nascono sempre i migliori" di Roberto Scarpa a cura dei giovani allievi della Libera Accademia del Teatro con la regia di Francesca Barbagli. «La conferenza - spiega Paola Butali, presidente di Arezzo Psicosintesi, - rappresenterà anche l'occasione per presentare il programma annuale della nostra associazione in cui proponiamo esperienze diverse perché ognuno possa trovare la via più efficace per sé».

L'attività di Arezzo Psicosintesi sarà scandita fino al prossimo giugno tra formazione, conferenze e corsi. La formazione è il percorso più impegnativo, con un viaggio triennale per esplorare, conoscere e scoprire come trasformare gli aspetti che compongono la molteplicità interiore, come emozioni, pensieri, desideri, ruoli e identità sociali. Il ciclo di conferenze, invece, proporrà un appuntamento al mese presso la libreria Feltrinelli con serate dedicate a tematiche specifiche e sempre diverse. Infine vi sono i corsi strutturati come laboratori a tema creativi e attivi dove ogni partecipante si metterà in gioco in prima persona attraverso esperienze personali e di gruppo. Ad arricchire l'anno contribuiranno poi altre iniziative collaterali come presentazioni di libri, percorsi nell'arte e percorsi meditativi; l'associazione si aprirà anche all'impegno sociale con un laboratorio di integrazione per i giovani stranieri richiedenti asilo. «Chi sono? Come sono le mie relazioni? Dove voglio indirizzare la mia vita? - aggiunge Butali. - I nostri incontri permetteranno di avviare un lavoro di scoperta e di trasformazione, una ginnastica dell'anima. Lo scopo è di diventare ciò che siamo veramente e, in questo viaggio, la psicosintesi è una buona mappa per orientarsi. Assagioli tra l'altro, è strettamente legato alla nostra città, avendo lavorato per anni con allievi provenienti da tutto il mondo a Capolona, dove è morto nel 1974».

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0